FESTIVAL

2018

07/07/2018 – Teatro Rossini
ore 21.30
PLAY & PLAY AN EVENING OF MOVEMENT AND MUSIC
BILL T. JONES / ARNIE ZANE COMPANY [USA]
prima ed esclusiva regionale

La Bill T. Jones/Arnie Zane Company ha contribuito all’evoluzione della danza contemporanea presentando oltre 140 creazioni. Fondata come una compagnia di danza multiculturale nel 1982, la sua nascita avviene dopo 11 anni di collaborazione tra Bill T. Jones e Arnie Zane (1948 – 1988). Attualmente, la compagnia è conosciuta a livello internazionale come una delle forze più innovative e importanti nel mondo della danza moderna. Dagli esordi la Compagnia si è esibita in oltre 200 città in 30 Paesi. Nel 2011, la Bill T. Jones /Arnie Zane Company insieme con il Dance Theater Workshop è confluita nel New York Live Arts, di cui Bill T. Jones è il Direttore artistico e Janet Wong la direttrice artistica associata. Il repertorio della compagnia è decisamente vario nelle tematiche, nell’impatto visivo e nell’approccio stilistico al movimento, alla voce e alla messa in scena.


14/07/2018 – Vari luoghi della città
ore 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS: LA RETE CHE DANZA
ore 19 | centro città
HAPPYDANCEHOUR
a cura delle scuole di danza del territorio
ore 20.15 | Teatro Cecchetti
PLAN-K / FILIPE LOURENÇO [Francia]
HOMO FURENS [prima italiana]
ore 21.30 | Teatro Rossini
VERTIGO DANCE COMPANY / NOA WERTHEIM [Israele]
ONE. ONE & ONE [prima italiana in partnership con il festival Fuori Programma – Roma]
ore 23.15 | Teatro Annibal Caro
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
Cie MF MAXIME FREIXAS & FRANCESCO COLALEO [Italia]
FARDE-MOI [prima assoluta, progetto di residenza]

Il Festival nel festival in programma sabato 14 luglio rappresenta il vero nucleo progettuale della manifestazione, offrendo al pubblico una maratona di danza che tocca tutti i teatri della città dal pomeriggio a notte fonda con prime assolute e italiane e progetti di residenza nell’ambito del progetto Civitanova casa della Danza.


26/07/2018 – 27/07/2018 Teatro Rossini
ore 21.30
VIVA MOMIX FOREVER
MOMIX [USA]
prima ed esclusiva regionale

Viva Momix forever è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo. Alla carrellata di splendide coreografie si sono unite nuove creazioni ed il recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia : dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e l’ultimo grande successo Alchemy. I festeggiamenti sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano. In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia – il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che Momix ha poi sviluppato nel corso di tutta la sua lunga storia facendone il suo marchio distintivo. Quella data ha rappresentato l’inizio di un percorso artistico dai risvolti strabilianti! leggi tutto


03/08/2018 – Teatro Annibal Caro
ore 21.30
ERECTUS
COMPAGNIA ABBONDANZA BERTONI [Italia]
prima assoluta

Proseguiamo come nel precedente lavoro La morte e la fanciulla, nella traduzione stenografica e minuziosa di una partitura musicale in segno scenico, come restituzione non solo di un afflato emotivo ma anche e soprattutto come “apparizione” della musica in suono da vedere, attraverso la vibrazione dei corpi. Il free jazz, talvolta noto come free form, ci è sembrato come il genere più adatto dopo l’immersione nel mondo classico attraverso gli archi del quartetto schubertiano del precedente progetto (2017). La sua libertà armonica e ritmica, attraverso improvvisazioni individuali e collettive, al di fuori di ogni schema formale precostituito, ci ha indotto a una scelta che ci ha fatto immaginare un rapporto con la danza assolutamente speculare. Per questo abbiamo scelto l’album storico (1956) di Charles Mingus: Pithecanthropus erectus. Inserito ne La cosa nuova (“New thing”, altro nome dato al nascente genere), anch’esso si distingueva per una forte componente sociale e politica attraverso una musicalità spesso dissonante e aritmica, volutamente urtante, fino alla provocazione e al naturalismo. Tutto ciò ben si sposava con la nostra estetica e immaginazione.


08/08/2018 – Piazza XX settembre
ore 21.30
CIVITANOVA DANZA IN PIAZZA
Sonics [Italia] – OSA

Sospesi a 20 metri di altezza, appesi ad una grande piramide d’acciaio che farà da fulcro e collante ad acrobazie aeree e coreografie sviluppate tra cielo e terra, i Sonics presentano uno dei loro spettacoli di maggior successo, dal titolo Osa. Felice connubio tra atmosfere fiabesche, design e tecnologia, Osa è una vera e propria sfida alle leggi di gravità e un invito all’uomo ad andare oltre i propri limiti. Uno show fortemente visuale che coniuga potenza e grazia fisica in un mix perfetto fatto di corpi e coreografie che interagiscono con macchine sceniche, ideate dal direttore artistico Alessandro Pietrolini con la complicità di tutti gli artisti della compagnia. “Osa. Siamo nudi davanti al mondo che ci osserva. Osa. Mostra il tuo corpo, ascolta il tuo cuore, la tua voce, la tua essenza, è una luce che ti chiama e un’emozione che ti sorprende. Ascolta il tuo cuore, non aspettare, Osa. Non pensare, Osa. Ascolta la tua emozione.”

2017

15/07/2017 – FESTIVAL NEL FESTIVAL
h 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS
h 19 | Lido Cluana
HAPPYDANCEHOUR!
Teatro Cecchetti – ore 20.30
CANTIERE APERTO PER DUO GOLDBERG
Anteprima italiana

La presentazione del Cantiere aperto per Duo Goldberg offre al pubblico la condivisione di una fase dei “lavori in corso”. Il progetto coreografico definitivo vedrà la luce a novembre 2017. Mi sono decisa a compiere il passo. Affronto la musica di Johan Sebastian Bach. Forme perfette entro cui scorre il puro flusso della vita e la trascende. Affonda nell’umano e rivela l’oltre, la perfezione che si cela nell’attenta cura del piccolo: dettaglio su dettaglio, la trama di suoni ordita con rigore assoluto dentro alla regola esplorata fino ai suoi confini estremi, penetra nei luoghi più remoti dell’essere e svela le sua essenza. Divina. Eccoci qua, le Variazioni Goldberg e la mia danza. Faccia a faccia.


15/07/2017 – FESTIVAL NEL FESTIVAL
Teatro Rossini – ore 21.30
BOLERO / TRIP-TIC
prima assoluta

Un trittico coreografico che ruota attorno al numero tre: tre le autrici coinvolte e tre i temi per le ricerche nate da tre brani dei primi anni del XX secolo, composizioni ormai entrate nel repertorio, ma un tempo parte di un modo rivoluzionario di fare danza. Uno spettacolo in tre atti, con coreografie differenti legate a un tema, quello di musiche che rimandano allo straordinario periodo d’innovazione e fermento artistico che accompagnò l’ascesa dei Balletti Russi in Europa. Restano tuttavia nell’ombra, le figure femminili che contribuirono in quegli stessi anni allo sviluppo della danza europea: è il caso, ad esempio, di Ida Rubinstein, danzatrice e mecenate, che nel 1928 (dopo aver lasciato i Balletti Russi) commissionò a Maurice Ravel il celebre Bolero, per un balletto che lei stessa coreografò e interpretò.


15/07/2017 – FESTIVAL NEL FESTIVAL
Teatro Annibal Caro – ore 23.15
DE RERUM NATURA
prima assoluta

Con sorprendente attenzione per la spiegazione dei fenomeni, il poeta e filosofo Lucrezio nell’opera De rerum natura descrive “la natura delle cose”. Il poema latino, sorta di enciclopedia che illumina la “materia oscura”, svela con delicata poesia e contenuti anticipatori della scienza moderna la realtà del cosmo e l’uomo. Un’opera dedicata all’unione e alla disunione degli atomi, alla vastità dello spazio, allo sviluppo temporale, alla nascita, al declino, all’intelletto e all’anima dell’uomo; da cui traspare uno sguardo vibrante e vivido sull’intreccio dei fenomeni naturali per raccontare l’infinita mutazione del mondo e la ciclica rigenerazione. Questa immagine di eterno movimento alimenta nella creazione coreografica il desiderio di muoversi di sei corpi, legati da un pensiero sotterraneo che scorre sanguigno sotto la superficie della pelle.


23/07/2017 – LA NOTTE DELLA STELLA
Teatro Rossini – ore 21.30
OMAGGIO A MARIA CALLAS ELEONORA ABBAGNATO

Eleonora Abbagnato étoile dell’Opéra di Parigi nonché direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma, fa ritorno a Civitanova Danza, affiancata da due affermate étoile dell’Opéra di Parigi, Audric Bézard e Benjamin Pech, nonché da un cast di sedici ballerini italiani tra cui Federica Maine e Claudio Cocino, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma.


29/07/2017 – CIVITANOVA DANZA IN FAMIGLIA!
Teatro Annibal Caro – ore 20.30
7 X RIEN

Viaggio nel cuore delle mie piraterie emozionali, corporali, umane… Nasco pirata, sarò dunque capitano di questo corpo-imbarcazione che naviga sulle onde agitate della vita. La mia anima lotta, il mio ventre urla, le mie gambe tremano, gli occhi sono stravolti… voglio riconoscere tutti questi tormenti… Sapere, forse, è già un po’ dominare. Sarò curioso di queste terre sconosciute: relazionandomi con esse ne conoscerò il sapore e il veleno.


04/08/2017 – LA NOTTE DELLA STELLA
Teatro Rossini – ore 21.30
MORPHED
Prima ed esclusiva italiana

In Morphed, un gruppo di otto ballerini, che traboccano forza ed energia mascolina, si immergono in temi vari, come il cambiamento e la sensualità. La coreografia di Tero Saarinen spazia dall’aggressività brutale alla leggerezza e al minimalismo, proprio come le musiche del compositore Esa-Pekka Salonen. Le scene e le luci sono curate da Mikki Kunttu, premiato con un Bessie award e storico collaboratore del coreografo, i costumi sono firmati da Teemu Muurimäki. Il movimento per me è un’ispirazione continua. Mi affascina la ricerca di profondità sempre più grandi, raggiunte tramite un’immersione nelle nostre forze primitive per scoprire una forma di coreografia vibrante, stratificata, espressiva. leggi tutto

2016

09/07/2016 – Teatro Annibal Caro – dalle 16.00
ORE 16.00 Teatro Annibal Caro
LABORATORIO CORPOGIOCHI® OFF + ASSAGGI DI DANZA D’AUTORE + DIMOSTRAZIONE
a cura di MONICA FRANCIA
[per bambini dai 5 anni e adulti]
a seguire APERICENA BABY
ORE 20.15 | Teatro Annibal Caro
ALESSANDRO SCIARRONI
JOSEPH_KIDS

Una vera e propria festa per tutta la famiglia, un’occasione gustosissima per grandi e piccini per divertirsi e partecipare all’inizio di questo viaggio nelle diverse espressioni della danza. Dalle ore 19 bambini e adulti sono i protagonisti di CorpoGiochi® OFF, un laboratorio curato da Monica Francia, un invito a prendere coscienza delle proprie potenzialità in relazione al movimento e all’azione. Segue – prima dell’Apericena baby – un momento con gli Assaggi di Danza d’Autore durante il quale ai danz’autori presenti mostrano brevi estratti della propria danza. La conclusione alle ore 20.15 è con JOSEPH_kids, uno spettacolo di Alessandro Sciarroni che dà la possibilità di osservare i mezzi tecnologici come possibili veicolatori di creatività, divertendosi e riflettendo.


16/07/2016 – Vari luoghi del centro – dalle 16.30
ORE 16.30 Hotel Miramare CIVITANOVA DANZA FOCUS
ORE 19.00 Lido Cluana HAPPYDANCEHOUR a cura delle scuole di danza della città
ORE 20.30 Teatro Cecchetti
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
NICOLA GALLI
anteprima italiana
DELLE ULTIME VISIONI CUTANEE + MARS [primo studio] anteprima italiana

Tutti i teatri della città accolgono il primo dei due Festival nel festival, una vera e propria maratona che prende avvio alle ore 16.30 all’Hotel Miramare con Civitanova Danza Focus. Alle ore 19 il piazzale antistante Lido Cluana ospita Happydancehour! a cura delle scuole di danza della città e dalle ore 20.30 prosegue al Teatro Cecchetti con Delle ultime visioni cutanee e l’anteprima italiana del primo studio di Mars di Nicola Galli.


16/07/2016 – Teatro Rossini – ore 21.30
BALLETTO DI ROMA | Itamar Serussi Sahar e Chris Haring/Liquid Loft
debutto in prima assoluta
GISELLE

Il Balletto di Roma affida ai due autori contemporanei Itamar Serussi Sahar e Chris Haring la riscrittura di Giselle, uno dei più noti tra i balletti del repertorio classico romantico. La compagnia porta in scena il doppio remake di un classico in cui la tragica trama sapientemente si confonde con gli ingredienti della danza di oggi e con le strutture di pensiero della quotidianità contemporanea. Per la prima volta, Giselle coinvolge in un’unica creazione due coreografi e i loro team internazionali di collaboratori, con identità artistiche originali e distinte, portatori di approcci creativi e alfabeti coreografici diversi. A ciascuno è commissionato un atto del balletto ed entrambi propongono un’analisi profonda della trama gettando nuova luce sugli snodi drammaturgici e sui valoni che la storia di Giselle puo’ ispirare oggi.


16/07/2016 – Teatro Annibal Caro – ore 23.15
FATTORIA VITTADINI | DANIEL ABREU
anteprima italiana
CANTIERE APERTO PER ODIO

In questo lavoro immagino di parlare dei comportamenti generati dall’odio. Come si odia e come attraverso gli altri odiamo noi stessi. Immagino di parlare di odio da tutti i punti di vista. La storia è disseminata di riferimenti poetici ai simboli dell’odio. Ma soprattutto lo spettacolo tenta di rispondere in modo metaforico alla domanda: cosa ho fatto per appartenere, per essere ciò che sono? Perché alla fine odiare qualcuno o qualcosa significa creare una connessione. Daniel Abreu


24/07/2016 – Palasport Eurosuole Forum – ore 21.30
ELEONORA ABBAGNATO
AMEDEO AMODIO
prima ed esclusiva regionale
CARMEN

Musa italiana della danza internazionale Eleonora Abbagnato, danseuse étoile del Ballet de l’Opéra National de Paris e ora direttrice del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, è la sensualissima e bellissima Carmen, protagonista del balletto in due atti tratto dall’omonimo romanzo di Prosper Merimée nella versione coreografica di Amedeo Amodio costruita sulle musiche dell’opera di Georges Bizet e con un adattamento e interventi musicali originali di Giuseppe Calì.READ MORE


06/08/2016 – Teatro Rossini – ore 21.30
Compagnia Blucinque | Qanat | Cirko Vertigo
debutto in prima assoluta
WE273′

4’33” è il titolo dell’opera più conosciuta di Cage, che ha portato ad una riflessione sul lavoro di composizione di blucinQue tradotto nel titolo WE273”, come punto di partenza per questa creazione. Uno spunto. Forse un omaggio. Sicuramente un’idea di studio per questo lavoro che parte dalle prime presentazioni con il titolo Time. Il suono e la sua relazione con lo spazio, con la voce, con il corpo. L’attrezzo circense come strumento musicale, che vibra e risuona. Il ritmo che scaturisce dallo spazio e dalle parole e da un corpo sempre in disequilibrio, un corpo sonoro, poetico, che si muove nel tentativo di accordarsi per creare percorsi, forse sogni. Noi e il silenzio, noi e la relazione col suono e l’ambiente circostante. Una sorta di perdita di coscienza momentanea e di indagine sullo spiazzamento e la relazione.


06/08/2016 – Teatro Annibal Caro – ore 23.15
CRISTIANA MORGANTI
anteprima italiana
NUOVA CREAZIONE

A sei anni da Moving with Pina e dopo Jessica and me, creato nel 2014, Cristiana Morganti, storica danzatrice di Pina Bausch, presenta lo studio del terzo spettacolo che consolida la sua carriera d’artista al di fuori del Tanztheater di Wuppertal (con cui resta viva la collaborazione come danzatrice ospite), un percorso che fino ad oggi ha raccolto enorme entusiasmo da parte di critica e pubblico, attestato anche dal Premio Positano Leonide Massine come Migliore Danzatrice Contemporanea dell’anno 2011 e dal Premio Danza & Danza come Miglior Interprete/Coreografa 2014.

2015

12/07/2015 – CIVITANOVA DANZA IN FAMIGLIA

h 19 | Biblioteca Zavatti & Giardini [ex Casa del Balilla]
MICROLABORATORIO DI DANZA PER BAMBINI
a cura di MARA CASSIANI

a seguire

APERICENA BABY & DJSET

PER IL MICROLABORATORIO E L’APERICENA I POSTI SONO LIMITATI NECESSARIA PRENOTAZIONE AL 3460956050

h 20.45 | Teatro Cecchetti
COLLETTIVO CINETICO / TEATRO DELLE BRICIOLE
SHERLOCK HOLMES
prima ed esclusiva regionale

Scrive Arthur Conan Doyle, il padre di Sherlock Holmes, che «il mondo è pieno di cose ovvie che nessuno si prende mai la cura di osservare». L’idea che guida le parole e le azioni di questo spettacolo è la volontà assoluta, liberissima, giocosa, di rovesciare quella verità e osservare con divertita ostinazione il mondo. Sherlock Holmes, il suo celebre metodo fondato sul binomio osservazione e deduzione, si reincarna sulla scena in un anomalo terzetto di investigatori contemporanei, animati da una inesauribile voglia di andare oltre il volto immediato e ingannevole della realtà, di analizzare i dettagli e ipotizzare possibili soluzioni. Nella sua sorprendente somiglianza con i meccanismi profondi della curiosità infantile, l’applicazione rigorosa e nello stesso tempo umoristica del metodo deduttivo è lo strumento di un viaggio di scoperta e investigazione di quel pezzo di mondo, di quel vero e proprio microcosmo che è il teatro.


18/07/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS
Danza e ricerca
Con Marinella Guatterini, Francesca Pennini, Angela Fumarola coordina Gilberto Santini

h 19 | Lido Cluana
HAPPYDANCEHOUR!
a cura delle scuole di danza della città

h 20.30 | Teatro Cecchetti
CIE. PHILIPPE SAIRE
NEONS
prima italiana

Creato per due danzatori che si muovono tra luci al neon e display al led, NEONS Never Ever, Oh! Noisy Shadows è uno spettacolo che parla di intimità e separazione. NEONS racconta la storia di due uomini che stanno attraversando un momento difficile della loro relazione. La loro storia è la nostra, la loro separazione è universale. L’azione, eseguita su un tappeto sonoro in cui spicca la voce di Maria Callas, è raffinata, intensa e, a volte, violenta. Philippe Seire crea una coreografia suggestiva che procede per contrasti: potere e intimità, distanza e violenza, impegno e ironia. I display al led e le luci al neon creano inaspettate sfumature di grigio: Saire disegna fotografie di scena vicine all’arte visiva, un trend che ha iniziato nel 2011 con lo spettacolo Black Out e che continua con Neon come il secondo step di una serie futura di creazioni originali.


18/07/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 21.30 | Teatro Rossini
OLIVIER DUBOIS | BALLET DU NORD
LES MÉMOIRES D’UN SEIGNEUR OU L’HOMME DISPARU
in collaborazione con Bolzano Danza in prima italiana

É forse la storia di un uomo, di una immensa solitudine. Quella di un Re trionfante. É l’uomo scomparso, spossessato del suo essere per la nazione. Tre epoche: La Gloria Tempo solare: il potere, la visione, il sapere. Il mondo, gli uomini, l’Amore, la civiltà. Suda, brucia, vive. L’eroe. Parla francese, inglese, tedesco e russo. La Caduta Tempo lunare: La paranoia, la barbarie, il terrore. La colpa e il giudizio. Paura e timore, muore. Il tiranno. Parla latino, greco, probabilmente aramaico e norvegese antico. L’ Addio Il canto del Cigno, l’abbandono. É l’umanità rifugiata. É una stella, memoria, sogno e scomparsa. Canta. – Un uomo – 40 uomini da 19 a 54 anni. Chiamiamoli scene viventi o stati d’animo, citazioni e forse civiltà. Può essere moltiplicata, come la scomparsa di sé. Questa «scena» diventerà anche foresta, meandro, tormento, campo di battaglia, a meno che non sia pura megalomania, o peggio ancora tirannia. É un viaggio di lungo corso impregnato di teatro elisabettiano, di memorie di Adriano, da Marco Aurelio a Caligola, da Alessandro il Grande a Gengis Khan. Sono le nostre storie, i nostri sogni, le nostre paure e i nostri ricordi. Olivier Dubois (foto di repertorio)


18/07/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 23.15 | Teatro Annibal Caro
COMPAGNIA ENZO COSIMI
FEAR PARTY
prima assoluta
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

Il lavoro esplora il profilo della paura, le sue diverse valenze psicologiche, i suoi inneschi e disinneschi collettivi. Paure intime dell’uomo contemporaneo, angosce iniettate dal germe della macchina sociale. Sistemi di vita che non possiamo controllare. Il lavoro affronterà il tema attraverso una scrittura del corpo aperta, mettendo in atto un’impalcatura del gesto in equilibrio tra rigore astratto, disciplina e pulsioni sensoriali. Malinconia e paura si legano a visioni grottesche generando una scrittura sospesa tra densità e leggerezza. (immagine di repertorio)


28/07/2015 – LA NOTTE DELLE STELLE

h 21.30 | Teatro Rossini
ALESSANDRA FERRI
EVOLUTION
prima ed esclusiva regionale

Per Alessandra Ferri – Personaggio dell’Anno Premio Danza & Danza 2014 – la ripresa del suo cammino teatrale ha coinciso con la totale presa di coscienza del suo destino di danzatrice. Dell’esserlo intimamente cuore, corpo, anima. Da questa necessità nasce Evolution, progetto che fin dal titolo gioca appunto sul doppio binario: quello dell’ evoluzione di un’arte e quello di una trasformazione di un’artista . Ad accompagnarla in questo nuovo viaggio creativo Herman Cornejo, principal dancer dell’American Ballet Theatre, che accanto ad Alessandra è sempre più stimolato a seguirne la raffinata ricerca artistica e interpretativa. Insieme a loro saranno in scena alcuni danzatori, artisti di diversa formazione , ma profondamente uniti dalla medesima visione della danza. Con loro interpreta una collana di creazioni di significativi e originali autori dell’attuale scena coreografica.


08/08/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS
La formazione del danzatore
Con Frédéric Olivieri, Paola Vismara, Amalia Salzano
coordina Gilberto Santini

h 19 | Lido Cluana
HAPPYDANCEHOUR!
a cura delle scuole di danza della città

h 20.30 | Teatro Cecchetti
MARA CASSIANI
JUSTICE
prima assoluta
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

In un luogo che è un punto dialettico tra passato e presente, Justice si presenta come corpo femminile, punto di equilibrio tra forme culturali del passato e forme del presente. Il corpo procede in uno stato coreografico neutro rispetto alla dinamica ambientale, il cambio di forme invece ne modificherà drasticamente la percezione semantica del pubblico, passando attraverso i meccanismi economici/culturali/di immagine dei media. Justice sta nell’eterna dialettica tra passato e futuro e il peso stesso, che questi elementi ha sulla linea mediana generazionale del presente. Il processo non si sviluppa come una cancellazione, ma come una evoluzione delle forme. #evoluzioneumana #wealllivinginamerika #2014iconography #wonderbra #imperodell’immagine #imperodellamente #bodylanguage #solopresente #evoluzioneumana #nuovilinguaggi! Read more


08/08/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 21.30 | Teatro Rossini
COMPAGNIE HEDDY MAALEM
ÉLOGE DU PUISSANT ROYAUME
prima italiana

ll coreografo Heddy Maalem interroga il nostro sguardo sull’altro e sull’identità. Nella sua ultima produzione Éloge du puissant royaume, egli porta in scena i migliori krumpeurs delle banlieue parigine. I cinque interpreti di Éloge du puissant royaume di Heddy Maalem sono i re del krump, questa danza hip-hop palpitante e secca come uno sparo, nata a Los Angeles negli anni 1990. Resa celebre nel 2005 dal film Rize di Davide La Chapelle il krump in versione francese dà una sacra lezione di invenzione. Rosita Boisseau, “Le magazine du monde” “Io sono un figlio del Mediterraneo. È così che Heddy Maalem ama definirsi. Nato in Algeria da padre algerino e madre francese, porta con sé il mètissage culturale e il suo modo di illustrarlo è la danza. La sua ultima creazione, Éloge du puissant royaume, rende omaggio al krump, una danza urbana nata a Los Angeles e cresciuta di pari passo con la sua carriera. Un viaggio in cui la danza inizialmente non aveva posto. Il coreografo, infatti, si è dedicato inizialmente alla boxe e all’aikido prima di scoprire a 28 anni la danza. Read more


08/08/2015 – FESTIVAL NEL FESTIVAL

h 23.15 | Teatro Annibal Caro
COLLETTIVO CINETICO
MINIBALLETTO N. 2
prima assoluta
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

Il Miniballetto n. 2 prosegue la ricerca sulla scrittura coreografica di Francesca Pennini (in Miniballetto n. 1) creando un’antologia di soli in bilico tra geometria e turbinio. La danza precipita in una corrente in cui l’elemento aereo é paradigma di riflessione sui confini del controllo. Uno scambio respiratorio che mescola i volumi tra corpo e spazio, tra scena e pubblico, tra composizione e improvvisazione in una geografia mobile, sospesa e decisa, fluttuante e depositata.Read more

2014

11/07/2014 – Teatro Rossini
ore 21.30

LA NOTTE DELLE STELLE

ELEONORA ABBAGNATO & LE STELLE DELL’OPÉRA DE PARIS [Francia]

GALA
[prima ed esclusiva regionale]

ELEONORA ABBAGNATO

Danseuse Étoile, Ballet de l’Opéra National de Paris Inizia a studiare danza classica all’età di quattro anni in Italia, poi frequenta la scuola di Marika Besobrasova a Monte Carlo. Scelta da Roland Petit per essere “Aurora bambina” nella sua versione de La Bella addormentata nel bosco, Eleonora continua la sua formazione al Centro di Danza Rosella Hightower a Cannes (1991) ed entra l’anno seguente alla scuola di Danza dell’Opéra di Parigi. Qui frequenta i suoi corsi, partecipa alle tournée e agli spettacoli.


19/07/2014 – Teatro Cecchetti
ore 20.30

FESTIVAL NEL FESTIVAL

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

HELEN CERINA [Italia]

POST GRAMMATICA
[prima assoluta]

Rifletto sul paradosso del gioco, una simulazione più concreta ed intensa della realtà. Penso ad una grammatica che condiziona tempo, spazio e relazioni. Credo che il gioco sia veramente gioco solo nel superamento della sua stessa grammatica, lì dove si liberano l’energia e l’emozione antica della sopravvivenza. Vedo l’aderenza totale dei bambini a queste simulazioni, tale che nello stesso campo più giochi si intersecano senza ostacolarsi. Immagino la foga tracciare articolati disegni.
Helen Cerina


19/07/2014 – Teatro Rossini
ore 21.30

FESTIVAL NEL FESTIVAL

PAOLO MANGIOLA | BALLETTO DI ROMA [Italia]

WE / PART
[prima assoluta]

We/Part si impegna ad investigare in profondità l’idea di interdipendenza e interconnettività all’interno di una comunità o un gruppo di individui. Il balletto esplora la continua trasformazione che tale gruppo affronta durante un periodo di transizione e l’inizio di un nuovo ciclo, evidenziando i costanti mutamenti che avvengono all’interno di una struttura sociale organizzata. We/Part affronta temi complessi come la resilienza e la trasformazione collettiva, condividendo ricordi ed esplorando diverse relazioni all’interno del gruppo. Il balletto sarà un accumulo di schizzi coreografici, infusi con umorismo, passione e profondità, cercando di riflettere la complessità della vita contemporanea.


19/07/2014 – ore 23:15
20/07/2014 – ore 21:30

Teatro Annibal Caro

FESTIVAL NEL FESTIVAL

JAN FABRE | TROUBLEYN [Belgio]

ATTENDS, ATTENDS, ATTENDS… POUR MON PÈRE
[prima italiana]

Nella primavera del 2014 Jan Fabre ha creato un nuovo assolo di danza per Cédric Charron. Questo eccezionale danzatore / performer è presente nei lavori della compagnia di Jan Fabre da più di un decennio. I due hanno collaborato in primo luogo nel 1999 in As long as the world needs a warrior’s soul. Successivamente Cédric Charron si è anche esibito in altre produzioni di Fabre come l’opera Tannhäuser e le produzioni teatrali Je suis sang, The Body Pianto, L’Histoire des larmes, Orgy of Tolerance e Prometheus – Landscape II . Jan Fabre ama ispirarsi ai suoi “guerrieri della bellezza”. Nel corso degli anni ha creato diversi progetti per i suoi interpreti, tra cui assoli di danza e monologhi teatrali e un mix di entrambi.

La replica del 20 luglio si svolgerà alle 21.30 presso il Teatro Annibal Caro


28/07/2014 – 29/07/2014 Teatro Rossini
ore 21.30

LA NOTTE DELLE STELLE

MOMIX [USA]

ALCHEMY
[prima ed esclusiva regionale]

Ad ispirare l’immaginazione del mago della danza è questa volta l’eterna ricerca dell’oro segreto che vive nel profondo della nostra essenza, rivelato solo dagli uomini capaci di scrutare il mondo con occhi creativi. L’inesauribile Moses Pendleton la intitola ALCHEMY, che tratta dell’arte dell’alchimia, e dell’alchimia dell’arte. È uno spettacolo multimediale realizzato dai suoi superbi ballerini, un lavoro pieno di fantasia, di ironia, di bellezza, di mistero. Nelle parole di W.B. Yeats trova spunto la più recente impresa del coreografo statunitense, fedele allo spirito di innovazione che da sempre accompagna la sua celebre compagnia.


09/08/2014 – Teatro Cecchetti
ore 20.30

FESTIVAL NEL FESTIVAL

HILLEL KOGAN [Israele]

WE LOVE ARABS
[prima italiana]

We Love Arabs è stato insignito dell’Outstanding Creator of 2013, premio assegnato dai critici israeliani di danza. Nelle motivazioni del premio emerge il senso del lavoro del coreografo definito come “performer multi talentuoso” la cui danza rivela un pensatore originale e indipendente che sfida costantemente il suo pubblico con le sue percezioni uniche. La danza dialoga continuamente con frammenti di testi che invitano lo spettatore a guardarsi allo specchio e nello stesso tempo, con grazia e umorismo, lo conduce al cuore della danza stessa. In We love Arabs Kogan introduce la complessità attraverso la chiarezza di obiettivi: ogni mossa, ogni parola e tutti gli strumenti performativi sono saldamente uniti. La creazione coreografica trova così il suo equilibrio e la sua forma nella struttura accuratamente tracciata.

Read more


09/08/2014 – Teatro Rossini
ore 21.30

FESTIVAL NEL FESTIVAL

IVGI&GREBEN PROVINCIAL DANCES THEATRE [Olanda | Russia]

FORGOT TO LOVE
[prima italiana]

La lotta umana nella ricerca dell’amore è il tema centrale del nuovo spettacolo del Provincial Dances Theatre, un pezzo di desiderio e solitudine. Ogni giorno si creano relazioni di amicizia attraverso mezzi non fisici come Internet. I contatti sono spesso basati su parole scritte con cura accompagnate da belle immagini che seducono e spesso conducono a incontri brevi e veloci ma immersi sempre nello stesso vuoto. Si è smarrito il modo di entrare in contatto attraverso i mezzi tradizionali? Essere in una stanza insieme, uno di fronte all’altro, guardarsi negli occhi, conversare, esporsi e mostrarsi vulnerabile.

Read more


09/08/2014 – Teatro Annibal Caro
ore 23.15

FESTIVAL NEL FESTIVAL

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

GIULIO D’ANNA [Italia/Olanda]

CANTIERE APERTO PER R_ESISTERE
[anteprima assoluta]

R_ESISTERE è un dance-concert sul tema della resistenza politica, emotiva e fisica. Viviamo in un periodo in cui ci sono molti motivi per scendere in piazza e protestare. Combattere per un mondo migliore, un governo migliore, la scomparsa delle problematiche legate alle minoranze e l’accettazione… A prescindere da quali siano le battaglie che ognuno di noi sceglie, è possibile pensare all’atto di protesta, di rifiuto e critica come una parte essenziale e positiva della nostra natura umana? Possiamo guardare alla protesta come una preziosa possibilità al cambiamento e all’evoluzione?
Read more

2013

20/07/2013 – Civitanova Marche
tutti i teatri della città

h 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS
incontro in collaborazione con ADEP – Associazione Danza Esercizio e Promozione

h 19 | Lido Cluana
HAPPYDANCEHOUR! a cura delle scuole di danza della città

h 20.30 | Teatro Annibal Caro
SIENI DANZA [Italia]
PINOCCHIO [prima assoluta]
BUS NAVETTA ALLE ORE 20:00 DA PIAZZA XX SETTEMBRE

h 21.30 | Teatro Rossini
COMPAGNIE BLANCA LI [Francia]
ROBOT! [prima nazionale]

h 23.00 |Teatro Cecchetti
MASAKO MATSUSHITA [Italia]
DE VISU IN SITU MOTU [prima assoluta]

read more


03/08/2013 – Civitanova Marche
tutti i teatri della città

ore 16.30 | Hotel Miramare
CIVITANOVA DANZA FOCUS: COMUNICARE LA DANZA
incontro in collaborazione con “Danza & Danza magazine”

ore 19 | Lido Cluana
HAPPYDANCEHOUR! a cura delle scuole di danza della città

ore 20.30 | Teatro Cecchetti
ROY ASSAF [Israele]
THE HILL [prima nazionale]

NOA SHADUR [Israele]
WE DO NOT TORTURE PEOPLE [prima nazionale]

ore 21.30 | Teatro Rossini
ZAPPALÀ DANZA [Italia]
SUDVIRUS [prima assoluta]

ore 23 | Teatro Annibal Caro
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
[progetto di residenza]
GIULIO D’ANNA [Italia/Olanda]
OOOOOOOO [prima assoluta]

Read more


15/08/2013 – Civitanova Marche
h 21.30 | Teatro Rossini

LA NOTTE DELLA STELLA
SVETLANA ZAKHAROVA [Russia]
GALA

Read more

2012

07/07/2012 – dalle ore 20:30
Piazza della conchiglia | Teatro Rossini | Teatro Annibal Caro
VIVA L’ITALIA!
ore 20.30 | Piazza della conchiglia
APERITIVO DANZATO

ore 21.30 | Teatro Rossini
ATERBALLETTO
Alice nel paese delle Meraviglie

ore 23 | Teatro Annibal Caro
DEWEY DELL
Grave [prima italiana]

APERITIVO DANZATO
Al muro
coreografia di Fabio Crestale
Non(leg)azioni
coreografia di Daniele Ninarello

Aterballetto
ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
Chi è Alice? È semplicemente Alice Liddell, malinconica bambina inglese che si lasciava ritrarre in fotografie misteriose di Lewis Carroll? Oppure è l’incarnazione poetica di uno stato della vita nel quale anima e corpo stanno per trasformarsi e assumere una propria identità – che ne determinerà il ruolo futuro nell’esistenza?
Dewey Dell
GRAVE
Il movimento di questo breve lavoro verterà intorno alla sensazione di un corpo che precipita. Un essere che, in caduta libera, ha una lentezza nei suoi gesti proprio mentre la gravità lo proietta a terra ad una velocità stratosferica. Il momento fisso nella velocità. Un punto immobile dentro la velocità di un corpo che sa che si schianterà.
Un WORKSHOP precedente alla performance coinvolgerà un gruppo di ragazzi della città che lavoreranno ad una coreografia di circa dieci minuti, parte della presentazione finale.

foto (Aterballetto) di A.Anceschi


12/07/2012 – ore 21.30
Teatro Rossini
SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET
LOST FOR WORDS [prima assoluta]
DOWNSHIFTING


LOST FOR WORDS
L’INVASIONE DELLE PAROLE VUOTE
[prima assoluta]
Sconfitti da un’invasione di parole vuote… Il corpo inizialmente cerca di opporsi, ma alla fine si accomoda anche perchè vede che molti altri fanno finta di capire e di essere d’accordo. Progetti dialettici e slogan vari che invadono il linguaggio e intralciano la mente e il lavoro…

DOWNSHIFTING
“Downshifting” è un lavoro che segna un punto di svolta nelle produzioni degli ultimi tempi, animando una sorta di rinascita o “semplicità volontaria”. I downshifters sono coloro che improvvisamente optano per un’altra direzione, si immaginano un futuro alternativo, che faccia riscoprire le proprie passioni e migliorare la qualità della propria vita.


14/07/2012 – ore 21:30

Piazza della Libertà, Civitanova Alta
BLANCA LI DANCE COMPANY
ELEKTRO KIF

in collaborazione con Popsophia

Una performance grintosa, una danza di strada mozzafiato per ritmo e coinvolgimento, resa spettacolo da Blanca Li coreografa e ballerina di versatile talento. Non si tratta di hip-hop standard ma di un mix di linguaggi che da pochissimo tempo sono diventati nelle banlieue parigine uno stile vero e proprio: electro style.

Ero seduta in un giardino pubblico quando un gruppo di ragazzi si è avvicinato e ha cominciato a ballare electro: c’era qualcosa di molto fresco, che si vede solo durante i primi momenti di una danza che non è ancora matura, solo quando c’è quella passione creativa che gli interpreti hanno quando inventano movimenti nuovi con tutta la loro eccitatissima libertà. [Blanca Li]

foto di L.Paillier


21/07/2012 – ore 21:30

Piazza della Libertà, Civitanova Alta
LES TAMBOURS DU BURUNDI
in collaborazione con Popsophia

Chi sono Les Tambours du Burundi? Entrano in scena vestiti con i colori della loro bandiera, verde, bianco e rosso. I tamburi sulla testa, uno dietro l’altro, si dispongono in semicerchio attorno al tamburo centrale per cominciare la loro danza.


26/07/2012 – ore 21:30

Arena Sferisterio, Macerata
ROBERTO BOLLE in
TRITTICO NOVECENTO

DANZA ALL’OPERA
progetto di Civitanova Danza e Macerata Opera Festival

Formatosi alla Scuola del Teatro alla Scala di Milano, di cui è Étoile dal 2004, Roberto Bolle ha danzato in tutti i maggiori teatri del mondo e con le compagnie più prestigiose, tra le quali l’American Ballet Theatre, il Balletto dell’Opéra di Parigi, il Balletto del Bol’šoj e del Mariinskij-Kirov, il Royal Ballet. Il 1° giugno 2002 si è esibito al Golden Jubilee della Regina Elisabetta, a Buckingham Palace. L’evento è stato trasmesso in mondovisione dalla BBC. Il 1° Aprile 2004 ha danzato al cospetto di Sua Santità Giovanni Paolo II sul sagrato di Piazza San Pietro, a Roma, per la Giornata della Gioventù. Nel febbraio 2006 si è esibito nella cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Torino, trasmessa in mondovisione. A partire dal 2008 ha portato con enorme successo il suo Gala “Roberto Bolle and Friends” in luoghi fino ad allora mai raggiunti dalla danza: il sagrato del Duomo di Milano e Piazza Plebiscito di Napoli dove è stato seguito da un pubblico di migliaia di persone. Inoltre ha realizzato spettacoli eccezionali nella magica cornice del Colosseo e delle Terme di Caracalla a Roma, nella Valle dei Templi di Agrigento, nella Certosa di Capri, nel Giardino di Boboli a Firenze, a Torre del Lago Puccini e in Piazza San Marco a Venezia. Dopo il clamoroso successo di pubblico e di critica riscosso al suo esordio al Metropolitan di New York nel 2007, dove ha danzato con Alessandra Ferri per il suo addio alle scene, nel 2009 è stato nominato “Principal” dell’American Ballet Theatre entrando organicamente nella stagione della Compagnia, onore mai tributato a nessun altro ballerino italiano. Da allora, ogni anno, è tra i protagonisti della stagione dell’ABT.
Del 2010 è l’incontro con due grandi registi del calibro di Peter Greenway, che lo chiama a interpretare il simbolo dell’arte italiana nella sua installazione “Italy of cities” – realizzata per il padiglione italiano dell’Expo di Shangai 2010 – e Bob Wilson, il quale gli dedica uno dei suoi voom portrait, “Perchance to Dream”, imponente installazione multimediale inaugurata a New York nel novembre 2010.


03/08/2012 – ore 21:30

Teatro Rossini
SOLISTI DEL BALLET DE L’OPÉRA NATIONAL DE PARIS
ÉTOILES DE DEMAIN | GALA

Gli interpreti di questa serata provengono da una delle più famose scuole di danza mondiali. Il Ballet de l’Opera National de Paris affonda le sue radici in più di tre secoli di storia. Culla della danza classica nata con il regno di Luigi XIV che istituì, nel 1661, l’Académie Royale de Danse (dove vennero stabiliti i principi di base ed i codici ai quali si fa riferimento ancora oggi per posizionare il corpo o eseguire i passi), l’Opéra di Parigi ha assimilato nel corso del tempo gli elementi dei periodi successivi: ha conosciuto i grandi voli delle silfidi, creature eteree del Romanticismo, prima d’essere attraversata dall’uragano magico dei “Balletti Russi” di Sergeij Diaghilev. La storia della danza francese è fatta di opere prima dimenticate poi, nel tempo, riprese. Il Balletto dell’Opéra, si è sempre affermato come una compagnia di repertorio e non come strumento di un solo coreografo. Dal passato glorioso, esso è nondimeno un centro d’arte viva: durante questi ultimi cinquant’anni Serge Lifar, George Balanchine, Maurice Béjart, Roland Petit, Merce Cunningham, John Neumeier, Carolyn Carlson, William Forsythe, Alvin Nikolais e Alvin Ailey hanno segnato le tappe fondamentali della creazione contemporanea. Nella sua doppia vocazione di custode della tradizione classica e di laboratorio aperto alla modernità, il Balletto dell’Opéra continua a rappresentare il suo repertorio, alternando repliche a nuove creazioni. Nel rispetto di questa filosofia è ideato il programma della serata.

foto di F.Costantini


08/08/2012 – ore 21:30

Teatro Rossini
COMPAGNIE OLIVIER DUBOIS
RÉVOLUTION

[prima ed esclusiva italiana]

Punta di diamante della proposta artistica del festival, Révolution è uno spettacolo esplosivo in cui dodici danzatrici ballano e ‘marciano’ incessantemente in una rotazione coreografica continua sul Boléro di Maurice Ravel. Sono donne solidali, silenziose, a tratti erotiche, alle prese con un atto creativo che è insieme arte e resistenza. Lo spettacolo, dice il coreografo Olivier Dubois, è un ritratto del corpo come mezzo per indagare e riflettere il presente. Ma cosa rappresentano questi corpi, ognuno appeso al proprio palo da lap-dance, che danzano fino allo sfinimento? Come accompagnare il loro struggimento? Ad ogni spettatore la libertà di avvicinarsi a quest’opera che è stata definita “audace e irriverente” [“Danser”], “una costruzione minimalista che ha l’effetto di una bomba” [“Dancer Reflexion”].

foto di T.Pascal

2011

01/07/2011 – ore 21.30

Teatro Rossini

Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

GALA

[esclusiva regionale]

La Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala torna a Civitanova Marche con uno spettacolo che propone un programma articolato per la ricercatezza e la difficoltà delle coreografie, tra le più note ed apprezzate del repertorio contemporaneo. Lo spettacolo costituisce uno dei numerosi impegni a cui sono chiamati ogni anno gli allievi della Scuola di ballo, che rappresenta il cuore del Dipartimento Danza, uno dei quattro dipartimenti in cui si articola l’ampia offerta formativa dell’Accademia Teatro alla Scala, presieduta da Pier Andrea Chevallard e diretta da Luisa Vinci: Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori, Management.

foto di Camilla Cerea


07/07/2011 – ore 21.30

Teatro Annibal Caro

Yasmeen Godder Dance Group [Israele]

STORM END COME

[prima italiana]

Astro emergente della coreografia israeliana e internazionale, Yasmeen Godder si distingue per la qualità coreografica e l’intensità dei suoi lavori. In “Storm end come” i performer si avventurano in un viaggio fatto di tappe imprevedibili, stati mentali che conducono verso incontri ed interazioni con il mondo circostante, in continuo movimento. Attraverso questa atmosfera instabile, il lavoro svela un mondo complesso e confuso, che mette in gioco le identità degli individui ma che non riesce a frenare il desiderio di espressione personale, di intimità, di collettività. Un’insistenza eroica e vulnerabile di cercare e definire se stessi, placata solo dalla consapevolezza di elementi che vanno al di là del potere dell’uomo.

foto di Gadi Dagon


17/07/2011 – ore 21.30

Civitanova Alta (Piazza della Libertà)

Les Tambours du Bronx [Francia]

in collaborazione con Popsophia

[esclusiva regionale]
Originari del quartiere ferroviario di Varennes-Vauzelles, nei pressi di Nevers, soprannominato il Bronx a causa delle sue vie ad angolo retto e della sua gigantesca officina, Les Tambours du Bronx si sono formati nel 1987 in occasione del festival “Da Nevers all’alba”. Quello che all’inizio non doveva essere altro che un delirio per un solo concerto, si trasformò rapidamente in un’autentica istituzione. I media si impadronirono del fenomeno, da quel momento apparvero ovunque, nacquero Les Tambours du Bronx. L’idea del bidone la prendono dai Tamburi del Burundi (senza la tradizione africana ma con, in più, la rabbia metropolitana), dei quali hanno mantenuto la passione per picchiare forte. Ragazzi di strada con la faccia da galera, occhiali neri, muniti di manici di piccone, sono una ventina a tambureggiare su degli enormi bidoni metallici. Giunto dalla parte più remota della contemporaneità, il loro “rock ferroviario” è una poesia industriale sul fondo dei barili di petrolio, in rime assordanti; un compromesso tra una marcia militare, una carica di rinoceronti, una sfilata di rulli compressori o bulldozers.


19/07/2011 – ore 21.30

Teatro Rossini

Balletboyz [Gran Bretagna]

THE TALENT

[esclusiva regionale]

Balletboyz è considerata come una delle forze più sfacciatamente originali e innovative nel panorama della modern dance, innovazione ottenuta rivoluzionando la programmazione, utilizzando nuovi schemi, collaborando con un’ampia rosa di talenti “di rottura” e costruendo un gran seguito attraverso i documentari per la TV. “Il nostro principale intento è stimolare, entusiasmare ed ‘illuminare’ il pubblico. Puntiamo alla collaborazione tra elementi di regni eterogenei: compositori, artisti, designer, registi, fotografi. Continuiamo a sviluppare nuove iniziative educative, concentrando il nostro lavoro in particolare con i ragazzi e facendo condurre parte del workshop dagli stessi danzatori così da sviluppare nuovi stimoli ed idee per il repertorio della compagnia”. Dalla loro nascita nel 2001, la compagnia ha ricevuto numerosi riconoscimenti e nomination per premi internazionali: l’Olivier Award, due nomination al South Bank Show Award, la Rose d’Or, l’International Emmy e il Golden Prague Grand Prix per i documentari televisivi. La compagnia si esibisce regolarmente in Gran Bretagna e all’estero, con un repertorio di oltre 30 coreografie, 25 delle quali appositamente create. Balletboyz è dal 2005 Associate company del Sadler’s Wells.

foto di Hugo Glendinning


23/07/2011 – dal 23 luglio
Pinacoteca Marco Moretti, Civitanova Alta

mostra fotografica di Bengt Wanselius [Svezia]

STOCKHOLM – TOKYO, and in between

in collaborazione con Popsophia

Un grande maestro della fotografia internazionale per una mostra che raccoglie gli ultimi quindici anni del suo lavoro in particolare nell’ambito della danza: Bengt Wanselius ha collaborato con artisti e coreografi di fama mondiale e le immagini raccontano proprio questi legami professionali che – dalla lunga esperienza con Saburo Teshigawara (a partire dalla produzione di Light behind Light del 1998) al lavoro con Mats Ek, specialmente per due balletti con Mikhail Baryshnikov e Ana Laguna – hanno prodotto gli scatti più affascinanti della storia della danza recente.

foto di Bengt Wanselius


24/07/2011 – ore 21.30

Teatro Annibal Caro

Saburo Teshigawara [Giappone]

Proiezione del film
A BOY INSIDE THE BOY

in collaborazione con Popsophia

una co-produzione Karas, Civitanova Danza & Amat
Tokyo University of the Arts
cast Takeya Teshigawara, Rihoko Sato, Riichi Kami

[prima italiana]

Un nuovo film di Saburo Teshigawara girato tra Giappone e Italia. Le riprese si sono svolte a Civitanova Marche e in tutta la regione Marche lo scorso agosto in occasione del festival Civitanova Danza. La storia è narrata attraverso gli occhi di un ragazzo, che vaga tra sogno e realtà. La quotidianità della sua vita si trasforma in un mondo surreale grazie alla particolare sensibilità che solo la fanciullezza può dare. I vicoli di Civitanova Alta, i tramonti sul mare fanno da sfondo ai gesti e ai raffinati movimenti, mentre il paesaggio rurale così ricco di vigneti si fondono con i corpi dei danzatori.

foto di Bengt Wanselius

read more


03/08/2011 – ore 21.30

Teatro Rossini

Balletto di Roma
LA MORTE E LA FANCIULLA

LA MORTE E LA FANCIULLA
coreografia Paolo Santilli
musiche Franz Schubert, Gustav Mahler
eseguite dal vivo da ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA
installazione video VERTOV, Milano

[prima assoluta]

(foto di Gabriele Orlandi)

La compagnia del Balletto di Roma, nella sua costante ricerca e volontà di sperimentazione nel panorama della danza contemporanea, affida la sua nuova produzione “La morte e la fanciulla” – il celebre quartetto in re minore di Franz Schubert successivamente trascritto per orchestra d’archi da Franz Mahler – al giovane coreografo Paolo Santilli che agisce sull’apposita elaborazione drammaturgica firmata da Riccardo Reim. Il celebre pezzo di Schubert/Mahler si ispira, com’è noto, a una ballata di Mathias Claudius che riprende un tema artistico (iconografico prima ancora che letterario) di matrice addirittura rinascimentale e ricorrentissimo nella tradizione germanica: una fanciulla nel fiore degli anni incontra la Morte che la invita a seguirla esorcizzando le sue paure con dolci parole: “Dammi la mano bella creatura, io ti sono amica, non aver paura, dolcemente dormirai tra le mie braccia”.

THE ARENA LOVE
coreografia Michele Pogliani
In The Arena Love, ambientata in un futuro senza tempo, si parla della diversità dell’amore: un intreccio tra desiderio, fantasia erotica e subconscio. L’essenza dell’uomo tanto abilmente celata dietro l’armatura dell’apparenza, ricca di finti e inutili orpelli barocchi.


11/08/2011 – ore 21.30

Macerata Arena Sferisterio

DANZA ALL’OPERA
SVETLANA ZAKHAROVA Etoile del Teatro Bol’šoj di Mosca & SOLISTI DEL TEATRO BOL’ŠOJ DI MOSCA E DEL TEATRO DELL’OPERA DI KIEV [Russia]

GALA

Evento speciale di Civitanova Danza in collaborazione con Sferisterio Opera Festival

Svetlana Zakharova è nata a Lutsk, Ucraina, il 10 giugno 1979. A sei anni inizia a frequentare una scuola di danza locale dove studia danze popolari e non balletto classico. A dieci anni entra alla Scuola Coreografica di Kiev dove studia con Valeria Sulegina. Nel 1995, dopo aver terminato i sei anni di corso alla scuola di Kiev, Svetlana partecipa al Concorso Internazionale per Giovani Danzatori di San Pietroburgo. Vince il secondo premio interpretando il ruolo della Principessa Florina nel pas de deux da La Bella Addormentata di Tchaikovsky, la variazione da Tchaikovsky Pas de Deux di Balanchine e la prima variazione di Paquita. Dopo il concorso, continua il suo percorso artistico all’Accademia di Ballo Vaganova di San Pietroburgo. Invece di essere ammessa, come previsto, al secondo anno di studio, viene iscritta direttamente all’ultimo (nella classe di Yelena Yevteyeva, la famosa ballerina del Kirov della precedente generazione).

foto di Roberto Ricci

2010

01/07/2010 – ore 21:30

Teatro Rossini
THE TOKYO BALLET
Serata Béjart

Don Giovanni / Bugaku / Danses Grecques
coreografie Maurice Béjart

[prima ed esclusiva regionale]

Fin dalla sua fondazione nel 1964, The Tokyo Ballet, una delle più acclamate e stimolanti realtà del panorama coreutico mondiale, ha presentato coreografie occidentali e orientali di tutti i tempi con un repertorio che include balletti classici, neo-classici e i capolavori di coreografi contemporanei. Imbattibili e infaticabili emulatori, i danzatori giapponesi sono riusciti ad appropriarsi di una tecnica che la cultura europea e segnatamente franco-italiana aveva codificato a proprio uso e consumo, restituendola con eleganza ed un’estetica molto raffinata, di cui la serata che vedremo a Civitanova sarà emblema.


04/07/2010 – ore 21.30

Piazza XX Settembre
FESTA GRANNE!
danze e musiche popolari delle Marche

in collaborazione con Unione Gruppi Folklorici Marchigiani

I gruppi folklorici marchigiani animeranno Festa Granne!, serata di danze e musiche popolari delle Marche realizzata in collaborazione con l’Unione Gruppi Folklorici Marchigiani. Un’occasione unica per immergersi nel clima di festa della tradizione marchigiana attraverso balli con abiti storici, musiche e canti popolari per conoscere le tradizioni locali in una grande festa di piazza, anticipata da uno “Stage di saltarello”, alle ore 20.30, per il pubblico più curioso.


09/07/2010 – dalle ore 19

Castello di Lanciano
Castelraimondo (MC)
BALLO AL CASTELLO
passi di danza al Castello di Lanciano

un progetto di Civitanova Danza e Provincia di Macerata/Terra di Teatri
in collaborazione con Comune di Castelraimondo

ore 19
VISITA DANZATA AL CASTELLO
con i danzatori della Compagnia Pier Lombardo Danza
coreografie Susanna Beltrami

ore 21.30
LUCIANA SAVIGNANO in
UKIYO-E
Il fluire di una stella
e con Matteo Bittante, Cristian Cucco
coreografia Susanna Beltrami

[prima ed esclusiva regionale]

Un luogo suggestivo, affascinante ed inedito per la danza come il Castello di Lanciano di Castelraimondo, circondato da un parco secolare, ospita Ballo al castello, progetto di Civitanova Danza e Terra di Teatri – un percorso di danze itineranti su coreografie di Susanna Beltrami, che anticipano un omaggio al Giappone con Ukiyo-e. Il fluire di una stella, una creazione che la stessa Beltrami dedica alla grande étoile Luciana Savignano, stella della danza internazionale, quale consolidamento di una relazione artistica iniziata quindici anni fa. Il concetto giapponese di ukiyo-e, che tradotto suona come mondo “fluttuante”, introduce il senso inafferrabile dell’eleganza rituale, della corporeità teatrale legata ai sensi, il leggero fruscio di una vista al femminile, la sensibilità del vivere ogni istante sottratto al destino.


17/07/2010 – ore 21.30

Teatro Rossini
D.C.E. DANZA ITALIA
CASSANDRA

balletto di Luciano Cannito
con Rossella Brescia

[prima assoluta]

Debutto in prima assoluta per la nuova versione di Cassandra coreografata da Luciano Cannito su musiche di Elvis Presley, Sergej Prokof’ev, Camille Saint-Saëns e Marco Schiavoni. Cassandra, tratto dall’omonimo libro di Christa Wolf che sviluppa la tematica dell’indipendenza femminile attraverso il mito greco trapiantato in Sicilia, è considerato uno dei lavori del coreografo italiano (ha debuttato in prima mondiale nel 1995 al Teatro Olimpico di Roma), ed è tuttora in repertorio nelle maggiori compagnie d’Europa, tra le quali le Ballet de l’Opéra de Nice. Protagonista di questa nuova versione è l’affascinante ballerina Rossella Brescia.


22/07/2010 – ore 21.30

Teatro Annibal Caro
ARTEMIS DANZA / MONICA CASADEI
SOLE DELL’ANIMA SOLA. GIAPPONE

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

coreografia Monica Casadei

[prima assoluta]

Ancora uno sguardo sulla cultura giapponese è quello offerto da Monica Casadei in Sole dell’anima sola. Giappone che debutta in prima assoluta al Teatro Annibal Caro al termine di una residenza nelle strutture di Civitanova Danza nell’ambito del progetto “Civitanova Casa della Danza”. Da sempre alla ricerca dell’espressività individuale del corpo umano in rapporto col mondo circostante, Monica Casadei propone un nuovo spettacolo per sette danzatori incentrato sull’esplorazione di una ritualità gestuale e di pensiero insito nella cultura nipponica conosciuta dalla coreografa negli anni di pratica e di studio dell’aikido. “Sole dell’anima sola” altro non è che l’inevitabile e il necessario punto di arrivo del suo percorso di ricerca coreografica. La sua, infatti, non è una lettura gestuale edulcorata dalla conformistica e globalizzata visione che il mondo occidentale ha delle culture orientali anzi, si nutre della più antica energheia, quella vis, quell’impulso felino e scattante che il danzatore traduce in gesto vivo e rigoroso. La Compagnia ringrazia Centro Porsche Ancona.


30/07/2010 – ore 23.30

Discoteca MYM, Lungomare Sud
HOUSE DANCE INTERNATIONAL
presents
URBAN DANCE STYLES

Vogue, Experimental, Waacking

[evento in esclusiva per il festival]

La punta più avanzata della curiosità che da sempre anima il festival è l’ospitalità diUrban Dance Styles, un evento in esclusiva per Civitanova Danza curato dall’House Dance International di New York (il più importante festival di House Dance al mondo) diretto da Santiago Freeman e RED (aka di Kimberly Hayes). Tre danzatori (Javier Ninja per il Vogue, Future per l’Experimental e Princess Lockerooo per il Waacking) e un DJ (Pang-Lo) approdano al festival con una vera e propria esplosione di energia (per credere cliccare su http://vodpod.com/watch/1461191-vogue-battle-house-dance-international-nyc). Il fenomeno del Vogue nasce nel 1990 quando Madonna porta in auge un ballo che diventa un vero e proprio fenomeno di costume di tutti gli anni ’90, il voguing. Questo ballo, allora molto diffuso nei locali più alla moda degli Stati Uniti, consiste nell’imitare le pose plastiche delle modelle e dei modelli che appaiono sul noto magazine americano “Vogue”. In tutto tre categorie – oltre al Vogue ci saranno il Waacking che si distingue per i movimenti sensuali ed energici di braccia a mani e l’Experimental con gesti astratti e personalizzati su musica elettronica – per una serata molto coinvolgente…

Per il programma dettagliato della serata clicca qui


07/08/2010 – ore 21.30

Teatro Annibal Caro
SABURO TESHIGAWARA / KARAS
A BOY INSIDE THE BOY

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

performance nell’ambito del cortometraggio a cura di Saburo Teshigawara

[evento in esclusiva per il festival]

Un vero e proprio evento è l’ospitalità di Saburo Teshigawara, Maestro della danza giapponese divenuto un’icona mondiale grazie al suo stile raffinato in diversi ambiti artistici. Teshigawara darà vita ad un cortometraggio (girato a Civitanova Marche e in tutta la regione) basato su alcune sue memorie d’infanzia, quando all’età di dieci anni scopre di essere “già” vivo: il plot riguarda proprio un ragazzino giapponese che vive a Tokyo ma che improvvisamente si trova in alcuni villaggi e città d’Italia in un’atmosfera tra sogno e realtà. Al cuore di questo progetto, destinato a raccoglierne emozioni ed intenzioni, il festival offre al suo pubblico una serata dal sapore esclusivo con A Boy Inside the Boy performance, sorta di “fermo immagine”, cha sarà parte del film finale. La performance sarà danzata principalmente dallo stesso Teshigawara e da Rihoko Sato.


08/08/2010 – ore 21.30

Piazza XX Settembre
FESTA TANGUERA

a cura di Elisa Guzzo Vaccarino

[prima ed esclusiva regionale]

Una festa all’insegna di una delle danze più sensuali, il tango. Festa tanguera – questo il titolo della serata curata dal critico Elisa Guzzo Vaccarino – saprà coinvolgere il pubblico del festival grazie alla forza del ballo più seducente del mondo, basato sull’improvvisazione e caratterizzato da eleganza e passionalità. Un invito dunque a lasciarsi contagiare dall’energia e dalla vitalità della danza, seguendo i passi dei maestri milongueri.

2009

21/06/2009 – ore 21:30

Teatro Rossini

BARYSHNIKOV ARTS CENTER
THREE SOLOS AND A DUET

Mikhail Baryshnikov è il più grande ballerino vivente, osannato in tutto il mondo per eleganza, flessibilità, capacità di rinnovarsi ed essere sempre portatore di una poesia indimenticabile. Baryshnikov si esibirà accompagnato da una straordinaria partner, Ana Laguna, per uno spettacolo carico di pathos. L’evento raccoglie alcuni maestri indiscussi della scena coreografica internazionale: due assoli danzati da Baryshnikov hanno le coreografie di Benjamin Millepieds e Alexey Ratmansky, un assolo danzato da Ana Laguna ha la coreografia di Mats Ek; la seconda parte è una splendida creazione di Ek per i due mostri della scena, “Place”, un dialogo tra movimenti individuali poetici ed eleganti che ha riscosso un successo colossale.

foto di Bengt Wanselius


26/06/2009 – ore 21:30

Teatro Rossini

COMPAGNIE R.B. JÉRÔME BEL
THE SHOW MUST GO ON

“The show must go on” è uno spettacolo culto, un ‘classico d’avanguardia’ della nuova generazione di coreografi europei. La sua struttura si basa su una successione di diciotto canzoni pop, per ognuna delle quali Bel ha concepito una coreografia ironica e apparentemente semplice, privilegiando un’illustrazione letterale della canzone. Ma dietro la semplicità della struttura lo spettacolo pone molti interrogativi sul rapporto tra creazione e vita, sulla frattura tra arte e intrattenimento e sul valore del virtuosismo, in una serata esilarante e divertente per la sua singolarità.
con il sostegno di Nuovi Mecenati/La Francia si muove

ore 20:00 – Foyer del Teatro
Presentazione del libro “L’ABC della Danza”
di Marinella Guatterini
sarà presente l’autore

foto di Mussacchio Laniello


03/07/2009 – ore 21:30

Teatro Rossini

BALLETTO DI ROMA
OTELLO

[prima assoluta]

Coreografo dotato di fervente curiosità, Fabrizio Monteverde riesce a costruire spettacoli di grande fascino (come dimostrato dalle precedenti ospitalità, da “Cenerentola” a “Bolero”) unendo la ricerca coreografica e la qualità dei danzatori dell’energico Balletto di Roma. Il ritorno a Civitanova è per una nuova versione dell’”Otello” in cui rivisita il testo shakespeariano lavorando soprattutto sugli snodi psicologici che determinano le dinamiche dei rapporti ambigui e complessi nel triangolo Otello-Desdemona-Cassio, dove i tre vertici risultano costantemente intercambiabili grazie agli intrighi di Jago ma soprattutto alle ‘maschere’, al ‘non detto’. L’”Otello” ben si presta alla lettura ‘provocatoria’ elaborata da Monteverde che diviene un’opera di grande interesse senza mai abbandonare la danza assoluta, fatta di corpi virtuosi e comunicativi.

per ulteriori informazioni clicca QUI

con il sostegno di FABI

immagini di repertorio


11/07/2009 – ore 21:30

Teatro Rossini

ATERBALLETTO
CASANOVA

prima assoluta

Considerata la principale compagnia di danza in Italia, Aterballetto è formata da danzatori solisti di altissimo livello tecnico in grado di confrontarsi con tutti gli stili e guidata con mano sapiente dalla direttrice artistica Cristina Bozzolini. Il coreografo Eugenio Scigliano metterà in scena – in prima assoluta al festival – “Casanova” unendo la sua creatività agli eleganti corpi dei ballerini alle prese con il gioco tremendo e sensuale dell’amore e del caso.

foto di Alfredo Anceschi

IL GIOCO DELL’AMORE E DEL CASO
progetto di “Civitanova Danza” per “Tuttoingioco”


15/07/2009 – ore 21:30

Teatro Annibal Caro

CHIARA FRIGO
TAKEYA female version + MUCH

Chiara Frigo è una coreografa e performer che si è distinta per intensità e creatività presso le più interessanti vetrine europee di scena contemporanea. “Takeya” è un lavoro sulla velocità, sul rapporto tra quella fisica e quella mentale; è un fenomeno di inerzia, un gioco che infrange l’irreversibilità del tempo. Oltre alla presentazione della versione originale, “Takeya Female Version” (vincitore del Concorso GD’A XL Veneto e della piattaforma Aerowaves – Londra), grazie alla residenza a Civitanova sarà presentato uno studio risultato della ricerca effettuata nelle strutture del festival assieme ad altri tre danzatori.

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza


26/07/2009 – ore 21:30

Arena Gigli, Porto Recanati

LOS VIVANCOS
7 HERMANOS
flamenco con musica dal vivo

È uno spettacolo innovativo e originale che mescola grande musica e grande danza: la base è il flamenco, dunque energia e passione, nella sua evoluzione moderna e mescolato ad una vasta gamma di stili di danza (dal funk fino al balletto), che i sette fratelli padroneggiano con grande virtuosismo e soprattutto carisma. Accompagnati sul palco da cinque musicisti e una cantaora, i fratelli Vivancos sanno fare tutto e sorprendentemente bene: suonano strumenti musicali con maestria, danzano con forza, ritmo e grazia. Esplosivo e dinamico, lo spettacolo è pieno di emozioni e sensualità e spingerà tutto il pubblico a partecipare al ritmo.

CIVITANOVA DANZA IN TRASFERTA
progetto di “Civitanova Danza” & Comune di Porto Recanati


06/08/2009 –
Piazza XX Settembre / centro della città
SU BALLU SARDU
danze e musiche dalla Sardegna

MAMUTHONES DI MAMOIADA – “Sfilata” CAMBALES – “Su ballu brincu” / “Su ballittu”

Dopo il successo della pizzica tarantata della precedente edizione, a chiudere Civitanova Danza sarà una festa all’insegna di una delle più suggestive danze popolari, il ballo sardo, nelle numerose sfaccettature che distinguono i vari popoli della regione. La serata prevede le esibizioni dei “Cambales”, provenienti dal centro della Sardegna e protagonisti di “Su ballu brincu” e “Su ballittu” e sarà avviata dalla sfilata dei “Mamuthones” di Mamoiada. L’apparizione dei “Mamuthones” è segno di festosità e allegria e crea nelle città dove essi approdano un fervore che si propaga velocemente: la sfilata è una cerimonia solenne, ordinata come una processione, che costituisce allo stesso tempo una danza affascinantissima al ritmo dei campanacci e dei sonagli che hanno addosso.

Visualizza il programma della serata cliccando qui

2008

09/07/2008 – Teatro Rossini
BALLETTO KIROV DEL TEATRO MARIINSKIJ
DI SAN PIETROBURGO
Serata Forsythe

L’Olimpo è sempre stato nell’immaginario collettivo qualcosa di perfetto, un hortus conclusus a cui tendere nella pervicace volontà di superare i limiti umani e raggiungere quell’olimpica perfezione così cara a poeti ed artisti di ogni età. A Civitanova Danza l’Olimpo scenderà tra noi, quell’hortus conclusus aprirà le porte di un giardino incantato per mostrare gli inestimabili tesori della Serata Forsythe. Uno spettacolo mozzafiato portato in scena dal Balletto Kirov del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, un corpo di ballo considerato da secoli la roccaforte della danse d’école e da circa un trentennio apertosi al secondo Novecento coreografico.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Foto di Razina


12/07/2008 – Teatro Rossini
MAGGIODANZA
La Sylphide

Il corpo di ballo di uno dei maggiori enti lirici italiani – il Maggio Musicale Fiorentino – arriva al festival sull’onda dei rinnovati successi ottenuti grazie alla direzione artistica di Vladimir Derevianko, danzatore russo tra i più amati degli ultimi decenni. In programma un capolavoro come “La Sylphide”, prototipo del balletto romantico in cui, nel 1832 per la prima volta, Maria Taglioni, la più famosa ballerina romantica, indossò il tutù, costume simbolo della danza ottocentesca. Lo spettacolo – che vede impegnati circa 40 ballerini – riempirà di meraviglie il palcoscenico del Teatro Rossini come gli occhi degli spettatori.

Scarica il LIBRETTO DI SALA


16/07/2008 – Teatro Annibal Caro
SIMONA BERTOZZI
Terrestre in progress [anteprima nazionale]
Terrestre movement in still-life
Momentum e movimentum [prima assoluta] prima traccia per uno studio

Civitanova Casa della Danza
progetto di residenza

La grande capacità e maturità interpretativa, il coraggio di mettere in gioco un patrimonio di esperienze – tra le quali quella maturata nell’ambito della compagnia di Virgilio Sieni – e un linguaggio autonomo di grande comunicatività hanno condotto Simona Bertozzi ad essere considerata una coregrafa e danzatrice tra le più apprezzate della nuova scena italiana. Il festival accoglierà una serata dal sapore esclusivo, in cui il suo intenso assolo che scruta il rapporto tra azione e memoria si accompagna ad un inedito lavoro a due, che vede la luce al termine di una residenza presso le strutture della città alta (Foresteria Imperatrice Eugenia e Teatro Annibal Caro).

Scarica il LIBRETTO DI SALA


22/07/2008 – Teatro Rossini
HOFESH SHECHTER DANCE COMPANY
De-generation
[Cult / Fragments / Uprising]

Israeliano di nascita, Hofesh Shechter vive e lavora in Inghilterra dove ha iniziato un proprio percorso artistico rivelandosi un coreografo di grandissimo talento il cui lavoro, estremamente originale, si distingue per la forza fisica che caratterizza la sua danza unita all’eleganza scenica. “De-generation” è una serata composta da “Cult”, lavoro virtuosistico che affronta in maniera ironica il tema del potere nella società contemporanea, “Fragments” – sua prima creazione – un duetto raffinato ed intenso che ha vinto il primo posto alla Serge Diaghilev Choreographic Competition nel 2004 e“Uprising” interpretato da sette danzatori uomini che emergono dall’ombra per aggredire il palcoscenico con una forza folgorante ed una potente musica che assale i sensi degli spettatori.

Scarica il LIBRETTO DI SALA


27/07/2008 – Teatro Rossini
ITALIANS DANCE IT BETTER
Gala delle Stelle d’Italia nel mondo

Quattro eccellenze italiane (accompagnate da importanti partner) della scena mondiale per una serata esclusiva non a caso intitolata “Italians dance it better”. Stimati come ballerini di rara qualità all’estero, questi artisti si contraddistinguono per personalità, tecnica e temperamento unici e presenteranno a “Civitanova Danza” dei brani firmati da grandi maestri così come delle creazioni di giovani coreografi emergenti. Mara Galeazzi (principal del London’s Royal Ballet), Silvia Azzoni (prima ballerina dell’Hamburg Ballet e neovincitrice del Benois de la Danse), Valentina Scaglia (Nederlands Dans Theatre) e Alessio Carbone (primo ballerino all’Opéra de Paris) danzeranno con Sergei Polunin, Alexandre Ryabko, Lukas Timulak e Isabelle Ciaravola per una serata che si annuncia irripetibile.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Foto di Viacheslav Samadurov


03/08/2008 – Teatro Rossini
COMPAGNIE LA BARAKA / ABOU LAGRAA
Triptyque masculin
[MatriKis / Où Transe / Passage]

Un trittico di grande intensità firmato da una delle figure di punta della danza contemporanea francese e danzato da otto energici ballerini uomini. Abou Lagraa, coreografo e danzatore con radici maghrebine ancora poco conosciuto nel nostro paese, ha realizzato negli ultimi anni spettacoli unici, caratterizzati da un linguaggio coreografico del tutto originale. Ad inaugurare la serata – che prende dunque il titolo di “Triptyque masculin” – sarà “MatriKis”, coreografia in omaggio alla figura della donna e alle tante anime e sfaccettature che le appartengono, per proseguire poi con il solo “Où transe” ed il passo a tre “Passage”.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Foto di Eric Boudet


05/08/2008 – 06/08/2008
Arena Gigli, Porto Recanati
MOMIX
The best of Momix

Civitanova Danza in trasferta
passi di danza nell’Arena del musical

Una delle compagnie più originali ed amate del mondo della danza, i Momix, da venticinque anni portano sulla scena coreografie uniche in cui la loro abilità di danzatori si fonde con quella di illusionisti. “The best of Momix” è l’omaggio che il geniale coreografo Moses Pendleton dedica alla propria compagnia la cui storia è caratterizzata da indiscussi successi e trionfi mondiali. Al centro dello spettacolo pezzi di alcune delle loro performance più entusiasmanti come “Opus Cactus”, “Passion”, “Sun flower Moon” e“Momix in orbit”.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Foto di repertorio


10/08/2008 – Piazza XX Settembre
TARANTA
musiche e danze del Salento

con Ensemble di Antonio Castrignanò

A chiudere Civitanova Danza una festa all’insegna di una delle più suggestive e coinvolgenti danze popolari, la “pizzica”. Lo spettacolo si muove attorno al repertorio musicale della tradizione orale del Salento interpretata da Antonio Castrignanò e il suo ensemble. Melodie e ritmi arcaici, sonagli e membrane che riconducono a pietre e colori di questo fascinoso lembo di terra. Canti di lavoro che scandiscono da sempre i tempi e la fatica quotidiana della gente che gli appartiene, senza tralasciare l’espressione musicale più travolgente, ereditata dal rito del tarantismo conosciuto in tutto il mondo, la pizzica tarantata. Musica popolare, dunque, ma anche danza che impreziosisce e narra, attraverso un linguaggio del corpo istintivo o studiato, usanze e abitudini del Salento. Agli spettatori del festival è data l’occasione di osservare e partecipare – grazie allo stage aperto al pubblico – ad un ballo che, pur affondando le sue radici nel Sud d’Italia, è divenuto un fenomeno di interesse internazionale.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

09/08/2008 – Piazza XX Settembre
STAGE DI TARANTA
aperto al pubblico in preparazione alla conclusione del festival

2007

01/07/2007 – ore 21.30
Teatro Rossini
COMPAGNIE MARIE CHOUINARD [Canada]
Le Sacre du printemps

Ad inaugurare il festival un nome di culto della scena coreografica internazionale. La canadese Marie Chouinard è un’esploratrice radicale delle capacità espressive del corpo, elemento dotato di una grande forza spirituale che la coreografia spinge al limite le sue potenzialità espressive. Perfetto esempio del suo stile ‘selvaggio’ è la graffiante versione della “Sagra della Primavera”, in cui, sulle celebri note di quel ‘inno alla vita’ che è la partitura musicale di Stravinskij, la coreografa ritrova le pulsazioni originarie che sono essenziali per la creazione dei suoi movimenti.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Copyright Marie Chouinard
nella foto: Mathilde Monnard e Dominique Porte


05/07/2007 – ore 21.30
Teatro Annibal Caro
MATANICOLA [Germania]
Ladies first

[anteprima nazionale, coproduzione del festival]

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA

Se l’incontro tra culture diverse è la peculiarità della migliore ricerca coreografica contemporanea, la compagnia Matanicola (come testimonia lo stesso nome, fusione di quelli dei suoi artefici), nata a Berlino dall’incontro tra l’italiano Nicola Mascia e l’israeliano Matan Zamir, ne è una valida conferma. Un incontro maturato in un ambito prestigioso, quello del comune lavoro con Sasha Waltz, nuova e incontrastata regina del teatro danza europeo. Con la coproduzione del festival vede la luce il nuovo progetto, un cabaret tutto al maschile che trae ispirazione dall’atmosfera ambigua, liberale e utopica della Berlino degli anni ’20 e ’30.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Immagine di repertorio


07/07/2007 – ore 21.30
Teatro Rossini
BALLETTO DI ROMA [Italia]
Bolero

[prima assoluta, coproduzione del festival]

Dall’anno della sua composizione – il 1928 – il “Bolero” di Maurice Ravel è stato coreografato da alcuni dei più grandi maestri della danza – Roland Petit e Maurice Béjart, solo per citarne alcuni – affascinando il pubblico del mondo intero. È ora la volta di un coreografo italiano di raro talento come Fabrizio Monteverde, che si confronta con l’amatissimo brano in uno spettacolo al suo debutto al festival, che vedrà esibirsi i ballerini del Balletto di Roma, compagnia di grande stile ed energia, tra le più importanti realtà della danza nel nostro Paese.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

per ulteriori informazioni clicca QUI

Immagine di repertorio


18/07/2007 – ore 21.30
Teatro Rossini
LAURENT HILAIRE (Etoiles)
& Solistes del Ballet de l’Opéra National de Paris
Le Gala des Hommes

[prima assoluta, coproduzione del festival]

Dall’Opéra de Paris un meraviglioso ensamble tutto al maschile, capeggiato dalla étoile Laurent Hilaire (uno dei più importanti ballerini degli ultimi decenni, sulle cui capacità sono stati creati alcuni dei capolavori della coreografia moderna), per una serata esclusiva. Un programma eclettico che vedrà gli artisti mettere in gioco la loro perfezione tecnica attraverso opere di acclamati maestri come Maurice Béjart e Angelin Preljocaj, ma anche brani in prima italiana di coreografi dell’ultima generazione.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Copyright Icare


20/07/2007 – ore 21.30
Teatro Rossini
UNION TANGUERA [Argentina]
Buenos Aires Hora Cero

Tango puro. Uno spettacolo che unisce modernità e tradizione, ammaliando lo spettatore tra musiche e passi di danza. Protagonisti gli artisti riuniti nell’Union Tanguera, sotto l’attenta guida di Claudia Codega e Esteban Moreno, che appartengono alla generazione di ballerini che hanno accompagnato la rinascita del tango argentino a Buenos Aires. Il titolo della serata è lo stesso di un tango di incredibile forza di Astor Piazzolla, che riproduce l’atmosfera e il fascino notturno della capitale argentina, ed è stato scelto dalla compagnia per racchiudere il senso di questo rinnovato incontro con una danza divenuta tanto popolare.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Visualizza il programma della serata


27/07/2007 – ore 21.30
Arena Sferisterio, Macerata
ALESSANDRA FERRI & ROBERTO BOLLE [Italia]
Gala

DANZA ALL’OPERA
un progetto di Civitanova Danza & Sferisterio Opera Festival

Tra i massimi protagonisti della danza mondiale, l’etoile Alessandra Ferri ha scelto questo 2007 – apice della sua carriera -, per un abbandono della scena in grande stile, da quella porta principale che aveva varcato quattordicenne per far parte del Royal Ballet di Londra e prima ancora come enfant prodige alla Scala di Milano. Ad accompagnarla in questi ultimi pas de deux un’altra presenza d’eccezione, Roberto Bolle, interprete conteso dai palcoscenici di tutto il mondo. L’ultima occasione per vedere all’opera una coppia dalla tecnica impareggiabile e dal fascino incontenibile.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Alessandra Ferri e Roberto Bolle
Copyright Fabrizio Ferri


29/07/2007 – ore 21.30
Teatro Rossini
RAGHUNATH MANET [India]
Bollywood Ballet

Sintesi di danza, musica e percussioni, lo spettacolo – colorato e seducente – nasce dalla realtà festosa della mecca del cinema indiano, Bollywood appunto. Artefice della serata è il coreografo e danzatore Raghunath Manet – originario di Pondichéry, regione dell’India –, considerato il Nureyev indiano per il grandissimo carisma e la tecnica impeccabile. Molto apprezzato per aver introdotto per la prima volta il concetto di coreografia nel bharata natyam, danza classica del Sud dell’India, è ritenuto uno dei migliori rappresentanti di questa arte millenaria.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Copyright Yves Le Pech


04/08/2007 –
Civitanova Marche, vari luoghi del centro
CIVITANOVA DANZA URBANA
Incursioni di danza in città

Se, passeggiando per il corso e osservando le vetrine, accanto alle borsette o agli abiti dovesse spuntare un danzatore, non c’è da preoccuparsi. Si tratta semplicemente di una performance di “Danza in vetrina”, una delle incursioni previste per “Civitanova Danza Urbana”. Il centro della città dal tardo pomeriggio si trasformerà infatti in un grande palcoscenico: perché a chiudere il festival sarà un progetto che spinge la danza all’incontro diretto con la città. Coreografi e danzatori dovranno trovare una nuova relazione con gli spazi urbani, dai giardini fino al mare, e così il pubblico, sfidato ancora una volta ad allargare il senso della parola danza.

Scarica il LIBRETTO DI SALA

Compagnia Lische

2006

07/07/2006 – Teatro Rossini
BALLETTO DEL TEATRO NAZIONALE DI PRAGA [Repubblica Ceca]
Serata Mozart

in occasione del 250° della nascita dell’artista

coreografie di Jiri Kylián, Petr Zuska

“Mozart ti dà l’idea di qualche cosa in più, che esiste da qualche parte e che in lui si è fatta musica, si è fatta umana. Un uomo che racchiude in sé tanta sconfinatezza”. In questa “sconfinatezza” – di cui parla Riccardo Muti – c’è posto sia per il sublime sia per l’umano: una musica, la sua, capace di condurre fino al cielo ma anche verso gli abissi della terra. Dedicata al 250° anniversario della sua nascita è l’eccezionale apertura del festival, affidata allo storico Balletto del Teatro Nazionale di Praga, tra le migliori formazioni d’Europa. Un programma interamente dedicato a Mozart naturalmente, comprendente una delle più celebri coreografie del maestro Jiri Kylian – “Petite Mort” – ed una del giovane direttore artistico della compagnia, Petr Zuska, realizzata appositamente per le celebrazioni mozartiane, sulle note del maestoso “Requiem”.

ore 18 – Foyer del Teatro Rossini
presentazione del volume
L’ABC del balletto” di Marinella Guatterini
sarà presente l’autore
[info su www.civitanovadanza.it/balletto.doc]


11/07/2006 – Teatro Annibal Caro
ATELIER DI TEATRODANZA DELLA SCUOLA PAOLO GRASSI DI MILANO [Italia]
Bicchiere bouquet chitarra e bottiglia

[prima assoluta, produzione del festival]

in collaborazione con
CIVITANOVA DANZA e AMAT

DANZARE L’ARTE
in occasione della mostra “Omaggio a Picasso”
[Chiesa di Sant’Agostino e Pinacoteca
dal 2 luglio al 31 ottobre]

Giunge alla sua terza edizione il progetto speciale “Danzare l’arte”, momento di unione tra arti visive e coreutiche nel nome di un grande artista. Quest’anno è la volta di Picasso: la mostra a lui dedicata sarà l’occasione per un omaggio in danza al suo mondo, attraverso la produzione del festival che vedrà i giovani artisti dell’Atelier di Teatrodanza della Scuola Paolo Grassi di Milano (unico corso istituzionale italiano dedicato alla formazione di coreografi e danzatori in ambito contemporaneo), guidati dalla mano esperta di Susanna Beltrami, confrontarsi con l’artista che più di tutti ha incarnato temi, forme e inquietudini dell’arte del Novecento.

immagine di repertorio
(foto di Andrea Raffin)


15/07/2006 – Teatro Rossini
BALLETTO DI ROMA [Italia]
Cenerentola

[prima assoluta]

in collaborazione con
TERRA DI TEATRI – PROVINCIA DI MACERATA
CIVITANOVA DANZA e AMAT

coreografia di Fabrizio Monteverde

con la partecipazione straordinaria
di Monica Perego

Una delle fiabe più amate di tutti i tempi, un coreografo di raro talento, una compagnia dotata di stile ed energia. Sono i tre elementi che rendono speciale il debutto della nuova versione coreografica di “Cenerentola”, affidata a Fabrizio Monteverde, con protagonisti gli interpreti del Balletto di Roma. Una partitura corale sulla musica di Handel, che rilegge la fiaba tra apparente semplicità e sostanziale complessità, contrasto che da sempre suscita interesse per la storia raccontata e spiega come il suo fascino non smetta di catturare l’attenzione di tanti artisti. A partire proprio dai coreografi che, da Michail Fokine a Marius Petipa, da Rudolf Nureyev a John Neumeier – solo per citarne alcuni -, hanno scelto di trasformare la scarpetta della protagonista in una scarpina da punta.

immagine di repertorio


23/07/2006 – Teatro Rossini
AURELIE DUPONT, MANUEL LEGRIS
[OPERA DE PARIS] & FRIENDS [Francia]
Galà dal Neoclassico al Contemporaneo

[prima ed esclusiva nazionale]

coreografie di John Neumeier, Jiří Kylián, Claude Brumachon, Abu Lagraa, Renato Zanella, Jiri Bubenicek e Leo Muijik
con Aurélie Dupont, Manuel Legris, Cora Bos – Kroese, Jiri Bubenicek, Otto Bubenicek, David Drouard e Yvan Dubreuil

Aurélie Dupont e Manuel Legris: tecnica impareggiabile, superbo lirismo e fascino incontenibile. Attorno alle due luminose étoile dell’Opéra de Paris – tra i più celebri divi del balletto a livello mondiale – è costruito questo inedito galà che racconta l’evoluzione del balletto dal secondo ‘900 ad oggi. Partendo dalle opere di maestri ormai storici come John Neumeier e William Forsythe, i due artisti – accompagnati da ‘amici’ d’eccezione, étoile delle principali compagnie europee – mettono in gioco la perfezione acquisita nel repertorio classico rivelandosi ottimi interpreti delle più innovative ricerche coreografiche.


26/07/2006 – Parco di Villa Conti
STRANGE FRUIT [Australia]
The Spheres

E’ interamente giocata nell$Bc`QB(Bria la performance di Strange Fruit, danza inconsueta e stravagante, di incredibile impatto visivo, ospitata nei suggestivi spazi del Parco di Villa Conti. Gli artisti-acrobati australiani svolgono i loro spettacoli a quattro metri e mezzo dal suolo, issati su particolari pertiche flessibili. Veri e propri balletti aerei che hanno la grazia di eteree farfalle e la poesia dei racconti fiabeschi. Tra cielo e terra, gli interpreti di Strange Fruit si lanciano nel vuoto, sfiorano il suolo senza mai toccarlo, si uniscono in aria per un istante e subito ritornano alle loro oscillazioni solitarie. C’è l’ arte dell’ acrobazia in loro, ma anche la grazia della danza, la stilizzazione e l’ enfatizzazione del mimo, il teatro nella caratterizzazione dei personaggi.


01/08/2006 – Anfiteatro Romano, Urbisaglia
DERVISCI ROTEANTI MEVLEVI
DEL TEMPIO DI GALATA [Turchia]
Musiche e danze sufi

in collaborazione con il Comune di Urbisaglia

ANTICHE DANZE
tra storia e rito nell’Anfiteatro Romano di Urbisaglia

Il fascino della storia che emana un luogo unico come l’Anfiteatro Romano di Urbisaglia per una danza che vuole farsi strumento di comunicazione con il divino. Le caratteristiche spirituali e meditative della danza dei Dervisci Roteanti della confraternita dei Mevlevi di Istanbul rendono ogni loro esibizione una cerimonia indimenticabile. Accompagnati da musiche e canti, i dervisci ruotano vorticosamente su se stessi, vestiti con lunghi abiti bianchi che si discostano dal corpo man mano che i giri si fanno più veloci, in un turbine di tensione che li accompagna al raggiungimento dell’estasi. Un rito che ci raggiunge superando millenni di storia, che raccoglie aspirazioni umane eterne ed immutabili, tanto da rivelarsi ancora oggi così vicino da scaldare il cuore.


04/08/2006 – Teatro Annibal Caro
SABURO TESHIGAWARA / KARAS [Giappone]
Cantiere aperto

CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
progetto di residenza

in collaborazione con
CIVITANOVA DANZA e AMAT

Dopo aver stupito al festival 2004 con lo spettacolo “Green” in compagnia di un memorabile serraglio di mucche, capre, conigli e oche, il giapponese Saburo Teshigawara – stella della danza contemporanea mondiale, di solida formazione classica, che si distingue per il lavoro sulla velocità e sull’energia – sarà in residenza insieme alla sua compagnia nelle strutture di Civitanova Danza per l’avvio del lavoro su una nuova creazione. Nel “Cantiere aperto” che chiuderà la permanenza lo spettatore sarà invitato non a prendere visione del risultato concluso del lavoro, ma a partecipare al percorso affascinante della sua genesi.

immagine di repertorio
(foto di Saburo Teshigawara)


10/08/2006 – 11/08/2006

Spiaggia Lungomare Nord
VERTIGO DANCE COMPANY [Israele]
Birth of the Phoenix

[prima ed esclusiva italiana]

Nulla di più emozionante per la conclusione del festival: il fascino del mare poco dopo il tramonto a far da cornice ad una danza vitale e seducente. “Birth of the Phoenix” è dialogo tra l’uomo e la natura, uno spettacolo strettamente legato allo spazio in cui è rappresentato, un lavoro unico, ricco e in continuo sviluppo. Sotto una cupola reticolata appositamente costruita, che raccoglie gli spettatori attorno allo spazio scenico, usando il linguaggio della danza contemporanea Vertigo Dance Company accompagna il pubblico in un’esperienza di danza poetica e coinvolgente.

2005

23/06/2005 – ore 21.30
Teatro Annibal Caro
ZAGREB DANCE COMPANY [Croazia]
Maybe, something personal

Tra le pi� interessanti realt� della danza contemporanea croata, la Zagreb Dance Company – guidata dal 1992 dalla coreografa Snjezana Abramovic � si caratterizza per la profondit� del pensiero che permea i suoi lavori. “Maybe, something personal” � infatti un percorso che si interroga sulle capacit� del corpo di rievocare le esperienze del quotidiano, realizzato attraverso immagini frammentate e oniriche e gesti che rimandano alla complessit� delle relazioni umane.

Progetto speciale DANZA DAL MARE. Per un ponte tra le culture dell’Adriatico


12/07/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
HENRI OGUIKE DANCE COMPANY [Inghilterra]
Front Line / F.P.S. (Frames Per Second) Parts 1 & 2 / Seen of Angels

Tra i pi� dotati ballerini e coreografi dell�ultima generazione della danza contemporanea britannica, Henri Oguike � reduce da una stagione di trionfali successi. Per la prima volta in Italia si potr� conoscere la forza, l�impeccabile tecnica e la squisita fluidit� gestuale che caratterizzano le sue coreografie. Lavori suggestivi ed avvolgenti, basati su un inedito dialogo tra la componente musicale e il lavoro dei danzatori, giovani pieni di voglia di spingere i propri corpi oltre ogni limite, coniugando una grande energia al virtuosismo.

Per i pi� curiosi l’appuntamento � anticipato per un
APERITIVO CON L’ARTISTA
incontro con il danzatore-coreografo Henri Oguike
ore 19.30 – nuovo foyer del Teatro Rossini


17/07/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
PIETRAGALLA COMPAGNIE [Francia]
Souviens toi

Marie Claude Pietragalla � una delle pi� grandi e affascinanti ballerine europee degli ultimi anni. Con la neonata Pietragalla Compagnie, nuovo ambito per il suo lavoro, prosegue l�attivit� di coreografa, oltre che di interprete, presentando la sua pi� recente creazione, “Souviens toi…”. Lo spettacolo ha gi� raccolto numerosi consensi di pubblico e di critica, che ha scritto: �Tenerezza, complicit�, sensualit�. Un balletto dolce dolce, in forma di album di famiglia che, come il trauma di una nascita o di una scomparsa, invita a ritrovare l�essenziale”.


20/07/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
ROBERTO BOLLE & FRIENDS [Italia]
direzione artistica Marco Borelli

Roberto Bolle ha raggiunto i massimi traguardi che un �toile internazionale possa desiderare: un repertorio fittissimo di titoli classici e novecenteschi, la possibilit� di danzare le creazioni dei maggiori coreografi contemporanei, l�ospitalit� nei pi� importanti teatri del mondo e una fama che, dopo Nureyev, a nessun ballerino � mai pi� toccata. La perfezione della tecnica, l�eleganza e un�avvenenza scenica che � un dono prezioso ne hanno fatto uno dei pi� importanti ballerini del nostro tempo. Perci� ha voluto concedersi uno spettacolo tutto suo, dove scegliere i brani che predilige, insieme agli amici ballerini che in questi anni ha conosciuto per il mondo, per portare ovunque la grande danza.


27/07/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
CARLOS ACOSTA & DANZA CONTEMPORANEA DE CUBA [Cuba]
Tocororo, a cuban tale

Un vero e proprio evento � l�ospitalit� esclusiva offerta a “Tocororo”, balletto narrativo di grande respiro, incentrato su uno dei pi� dotati e importanti ballerini dei nostri tempi, lo scultoreo cubano Carlos Acosta, principal danser del Royal Ballet di Londra. Lo spettacolo racconta proprio la sua storia, da quando, ancora bambino, lascia la sua casa a Cuba per seguire la passione per la danza classica. Con lui in scena ventidue danzatori della compagnia Danza Contemporanea de Cuba e cinque musicisti dal vivo, per catturare tutta l�anima e la passione di Cuba nel suo incontro con il balletto classico.


31/07/2005 – ore 21.30
Teatro Annibal Caro
AGAR / NUCLEO DEL TRATTO SOLITARIO [Italia]
La vita vera comincer� domani – (Dedicato a Salvador Dal�)

Prosegue il progetto “Danzare l�arte”, momento di unione tra arti visive e coreutiche sotto il nome di un grande artista. Quest�anno alla mostra di Salvador Dal� si affiancher� la produzione del festival della compagnia Agar, che da tempo lavora sul rapporto tra pittura e danza. Due sono infatti gli spettacoli che Paola Chiama e Paola Bianchi hanno nel passato dedicato ad esso, traducendo in danza le inquietudini che innervano l�opera di Frida Kahlo e Francis Bacon. Tocca ora alle prepotenti visioni dell�artista spagnolo offrirsi quale fonte di ispirazione, per una nuova formazione di artisti � Nucleo del Tratto Solitario � riunitisi per l�occasione: Paola Chiama e Doriana Crema, danzatrici e coreografe, Alessandro Amaducci, video-maker, Pierpaolo Marini, musicista.

Progetto speciale DANZARE L’ARTE


02/08/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
RENNIE HARRIS / PUREMOVEMENT [Stati Uniti]
Repertory

Incredibile energia e vitalit�, un gruppo di danzatori di prepotente fisicit�: � questo che ha reso famosa nel mondo la compagnia americana Puremovement, guidata da Rennie Harris. Divulgare la cultura hip-hop nel mondo � lo scopo del gruppo; fondamentale in tal senso il confronto con la ricca tradizione afro-americana, da cui nasce il ritmo incalzante delle sue esibizioni. “Repertory” raccoglie il meglio delle sue produzioni, dando luogo ad un�instancabile competizione a colpi di forza e atletismo.


05/08/2005 – ore 21.30 – Teatro Rossini
BALLETTO SUL GHIACCIO DI SAN PIETROBURGO [Russia]
Il lago dei cigni

Il palcoscenico del Teatro Rossini si trasforma in una pista di ghiaccio per accogliere “Il lago dei cigni” del Balletto sul Ghiaccio di San Pietroburgo. Non un semplice �show on ice�, ma l�incontro di due grandi tradizioni artistiche provenienti dalla Russia: l�accademia del balletto classico e la specialit� olimpica di pattinaggio artistico su ghiaccio. Le coreografie si mantengono fedeli alla tradizione, con gli adattamenti che consentono il passaggio dalle scarpette alle lame dei pattini. I giochi di luce e i bagliori luminosi del ghiaccio accompagneranno le coreografie rivedute da Konstantin Rassadin, ex ballerino solista del Teatro Marinskij e attuale direttore artistico e primo coreografo della compagnia, in uno spettacolo pensato e creato proprio per l�ambiente teatrale.


08/08/2005 – ore 21.30
Arena Sferisterio – Macerata
JOAQUIN CORTES [Spagna]
Mi soledad

La festa di chiusura della dodicesima edizione del festival vedr� “Civitanova Danza” per la prima volta �in trasferta� all�Arena Sferisterio di Macerata. L�8 agosto il �tempio della lirica� ospiter� � grazie a “Danza all�Opera. Civitanova Danza all�Arena Sferisterio” un progetto in partenrship tra Comune di Civitanova Marche, Comune di Macerata e Provincia di Macerata e in collaborazione con Anno Zero – la compagnia di Joaquin Cortes con lo spettacolo Mi soledad. Forte dell�esperienza maturata in diciannove anni di attivit� che lo hanno visto esibirsi e presentare spettacoli nei pi� prestigiosi teatri del mondo, il celebre artista spagnolo, affiancato da una compagnia composta da dodici ballerini e cinque musicisti, dar� vita ad uno spettacolo indimenticabile ricco delle affascinanti e coinvolgenti atmosfere del flamenco.

Progetto speciale DANZA ALL’OPERA

2004

03/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
ALESSANDRA FERRI[Italia]
ETOILES & SOLOISTS OF NEW YORK CITY BALLET [U.S.A.]
Omaggio a Balanchine


coreografie di George Balanchine, Jerome Robbins, Christopher Wheeldon

Una serata dal sapore esclusivo (condivisa solo con il prestigioso �Ravenna Festival�), un gal� di danza che vede il ritorno della grande Alessandra Ferri � unanimemente considerata tra le pi� importanti ballerine del nostro tempo �, insieme ai solisti di una delle compagnie pi� celebri al mondo, il New York City Ballet. Pi� talenti per un omaggio – nel centenario della nascita – a George Balanchine, tra i padri fondatori della danza del �900 e della stessa compagnia americana, che ne custodisce con amorevole cura il repertorio.


08/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
DANCEBRAZIL [Brasile]
Mameluco / Missao


coreografie di Jelon Vieira

Forza, precisione e virtuosismo: questi gli elementi che fanno di DanceBrazil un indimenticabile gruppo di danzatori – accompagnato dal vivo da eccezionali musicisti � che ha conquistato le platee di tutto il mondo. Per la prima volta in Italia e sulla scia degli enormi successi americani, arrivano a Civitanova Danza in veste di ambasciatori culturali capaci di fondere il meglio della danza afro-brasiliana tradizionale e contemporanea, unendo vitalit�, energia e velocit�. Un�esperienza emotiva di rara intensit�.


10/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
ATERBALLETTO [Italia]
Serenata


coreografia di Mauro Bigonzetti

Aterballetto � la principale compagnia italiana di danza �stabile� al di fuori degli enti lirici, formata da ottimi danzatori solisti di altissimo livello tecnico, in grado di confrontarsi con tutti gli stili, guidata con mano sapiente da Mauro Bigonzetti. Una delle poche realt� italiane che ha ottenuto ampi riconoscimenti anche in campo internazionale. “Serenata” � una creazione su musiche e canti tradizionali ed originali del sud Italia eseguiti dal vivo e nasce da un percorso intrapreso dal coreografo nella riscoperta delle tradizioni del nostro paese.


16/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
TERO SAARINEN COMPANY [Finlandia]
Westward Ho! / Wavelenghts (prima italiana) / Hunt


coreografie di Tero Saarinen

�Voglio che la mia danza tocchi l�inspiegabile e l�innominabile. Credo nella danza che emoziona�: sono le parole con cui Tero Saarinen – interprete di notevole presenza scenica, danzatore dalla gestualit� vigorosa e morbida � descrive il senso del suo lavoro. Coreografo e ballerino di fama mondiale, Saarinen unisce sensibilit� di pensiero e bellezza del movimento, dando vita ad una danza molto originale e raffinata. Influenzato dal balletto classico, dal butoh e dalla danza contemporanea, l�artista finlandese ha approfondito per s� e per la sua compagnia uno stile unico e inconfondibile. Oltre allo spettacolo, il festival ospiter� la compagnia per un periodo di prove del nuovo lavoro “Borrowed light”, le cui prime tracce coreografiche verranno presentate al Teatro Annibal Caro.


25/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
SABURO TESHIGAWARA / KARAS [Giappone]
Green – prima ed esclusiva europea


coreografia di Saburo Teshigawara

Rare sono le stelle nella danza contemporanea. Il giapponese Saburo Teshigawara � senza dubbio una di esse: di solida formazione classica, questo ballerino-coreografo si distingue per il lavoro sulla velocit� e sull�energia. La sua affascinante fisicit� � potenziata dalla creazione di sofisticati giochi di luci, che lui sa controllare da vero esteta. In “Green” (presentato in prima ed esclusiva europea) Teshigawara ha creato una pi�ce onirica: sul palcoscenico � di colore verde come un manto erboso – danzatori, musicisti rock e addirittura alcuni animali; un vivace serraglio che viene a turbare l�ordine di uno spettacolo minuziosamente costruito. L�universo personale di Teshigawara esplode in tutto il suo eclettismo: tutto pu� arrivare sulla scena, senza per questo sostituirsi alla pura danza.


28/07/2004 – ore 19
Teatro Annibal Caro
TERO SAARINEN COMPANY [Finlandia]
Cantiere aperto per “Borrowed light”

Progetto della Tero Saarinen Company per “Civitanova Danza”
coreografia di Tero Saarinen
musica originale: Shaker
arrangiata e diretta da Joel Cohen
musica eseguita da: The Boston Camerata
luci di Mikki Kunttu

costumi di Erika Turunen

prima rappresentazione assoluta: Normandie/Le Volcan, Le Havre, Francia, 8 ottobre 2004
prima italiana: Civitanova Marche, “Civitanova Danza tutto l’anno 2004/2005”

in collaborazione con Ater


30/07/2004 – ore 21.30
Teatro Rossini
MAGGIODANZA [Italia]
Les Sylphides / Ballet path�tique


coreografie di Michel Fokine, Jorma Uotinen, Giorgio Mancini

Il corpo di ballo di uno dei maggiori enti lirici italiani � il Maggio Musicale Fiorentino � arriva per la prima volta al festival sull�onda dei rinnovati successi ottenuti grazie alla direzione artistica di Giorgio Mancini, a lungo danzatore di Maurice B�jart e suo fedele allievo. In programma un �capolavoro romantico�come “Les Sylphides” di Michel Fokine del 1909 (inevitabile tornare col pensiero al maestro Enrico Cecchetti, di cui Fokine fu allievo e che forgi� Anna Pavlova e Vaslav Nijinskij, formidabili interpreti della coreografia), unito ad un �capolavoro contemporaneo� come il “Ballet path�tique” di Jorma Uotinen, in cui la tradizione del balletto viene rivissuta con una malinconia tutta contemporanea. A saldare i due brani, una nuova coreografia dello stesso Mancini, prezioso omaggio al festival presentato in prima assoluta.


03/08/2004 – ore 21.30
Teatro Annibal Caro
BALLETTO TEATRO DI TORINO [Italia]
Gee, Andy!

progetto speciale DANZARE L�ARTE in occasione della mostra “Andy Warhol. Un mito americano” [Chiesa di Sant�Agostino e Pinacoteca, 11 luglio � 10 ottobre]

coreografia di Matteo Levaggi

Uno spettacolo di grande impatto visivo ed emotivo del prestigioso Balletto Teatro di Torino, con l�affascinante coreografia di Matteo Levaggi, che ne � anche l�interprete principale insieme ad altri otto danzatori. “Gee, Andy!” � un vero e proprio viaggio fra i simboli e gli umori che hanno caratterizzato gli anni della gloria artistica di Andy Warhol, uno spettacolo in cui danza, musica, immagini e recitazione si fondono per rendere omaggio ad un grande artista, manipolatore ed evocatore di miti contemporanei.


07/08/2004 – ore 21.30
Ippodromo di Civitanova Marche
GILLES FORTIER / ZARKAM [Francia]
Rencontre

Un�inedita ipotesi di danza per l�evento conclusivo del festival (presentato in prima ed esclusiva italiana): uno spettacolo equestre di rara suggestione (nell�affascinante cornice dell�ippodromo cittadino), che propone agli spettatori il lavoro di corpi � per una volta � non solo umani. Al centro di “Rencontre” vive infatti il rapporto con il cavallo, che con l�uomo danza, parla, corre, tra tagli di luci magnetici, costumi eleganti e coreografie sontuose di esseri umani e animali. Coi suoi cavalieri, aiutato da una danzatrice e dai suoi dieci cavalli, Gilles Fortier intraprende giochi raffinati ed acrobatici, dispensatori di atmosfere catturanti. Un viaggio nell�immaginario che mescola le differenti tecniche dell�arte equestre, sul fondo di originalit� ed eleganza che sono proprie di Fortier, cavaliere dal fascino tenebroso.

2003

09/07/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini
TANGOKINESIS
Operatango

coreografia e direzione artistica di Ana Maria Stekelman

prima nazionale

Con Ana Maria Stekelman e la sua compagnia Tangokinesis la tradizione del tango argentino si rivela assolutamente inedita, attraverso un rigoroso ripensamento pur nella precisione filologica di base. Dopo una brillante carriera di ballerina, coreografa e direttrice del Martin’s Theatre Contemporary Ballett di Buenos Aires, Ana Maria Stekelman inizia la sua ricerca che la porterà alla fusione del tango con la danza contemporanea. Il risultato di questa ricerca è che ha richiesto più di dieci anni per la fondazione di una sua compagnia nel 1991. Da allora la formazione argentina ha viaggiato e tenuto spettacoli in tutti i più famosi festival e teatri del mondo.


12/07/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini
BALLETTO DEL TEATRO ALLA SCALA
diretto da Fr�d�ric Olivieri

Omaggio a Nino Rota / coreografia di Mauro Bigonzetti
Annonciation / coreografia Angelin Preljocaj
Now and Then / coreografia di John Neumeier

Un omaggio ideale alla memoria del maestro Enrico Cecchetti attraverso l�ospitalit� del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, luogo che lo vide impegnato nella didattica fino alla fine della sua vita. Il pubblico di �Civitanova Danza� potr� incontrare per la prima volta la pi� gloriosa esperienza italiana dell�arte coreutica in un programma composito che evidenzier� la versatilit� degli eccellenti danzatori nelle pi� recenti acquisizioni contemporanee in repertorio.


18/07/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini
BALLETTO KIROV DEL TEATRO MARINSKY DI SAN PIETROBURGO
GALA’

Chopiniana / coreografia di Mikhail Fokine
Arlekinada – pas de deux / coreografia di Sergej Lopukhov
Il Corsaro – pas de deux / coreografia di Marius Petipa
Middle Duet / coreografia di Alexey Ratmanskj
Cajkovskij – pas de deux / coreografia di George Balanchine
La Morte del Cigno / coreografia di Mikhail Fokine
Don Chisciotte – grand pas de deux / coreografia di Marius Petipa

All?insegna della tradizione cecchettiana è dedicata anche la straordinaria presenza del Balletto Kirov, unanimemente considerata la migliore compagnia classica del mondo. Il Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, detto da molti il “Vaticano della danza classica”, il luogo dove gli amanti del balletto devono andare almeno una volta nella vita. I suoi 300 anni di storia e la sua leggendaria scuola di balletto (che divenne grande anche grazie all?insegnamento di Enrico Cecchetti) hanno cementato uno stile inconfondibile, sempre alla ricerca della perfezione interpretativa.


25/07/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini
NUEVO BALLET ESPA�OL
Flamenco directo

direzione artistica e coreografia di Angel Rojas e Carlos Rodr�guez

Tra le avanguardie del flamenco ispanico, il Nuevo Ballet Espa�ol prosegue la ricerca di un mix di tradizione gitana, accademica e contemporanea ed appoggia i suoi quadri sulla musica dal vivo del Gruppo Mahera, composto da straordinari musicisti. Il flamenco ritrova cos� le sue caratteristiche pi� pure in una forma fortemente corale. Una particolare lettura che � valsa alla compagnia numerosi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, sia da parte del pubblico che della critica.


01/08/2003 – 02/08/2003 – ore 21.00
Parco di Villa Conti
LEONE BARILLI DANZA / kALINKA
Pan’s party

coreografia di Ramona Caia, Gaia Mazzeranghi, Pierangelo Preziosa, Leone Barilli
prima assoluta � produzione del festival

A Leone Barilli, giovane coreografo�danzatore ormai di casa a Civitanova Marche, � affidata la produzione del festival. Barilli, la cui danza si caratterizza per l’energia capace di trasmettere, prosegue in questo lavoro con la sua compagnia, una delle realt� pi� interessanti della giovane danza italiana, la ricerca sulla traduzione coreografica di temi mitici. Diplomato alla scuola del Teatro dell’Opera di Roma, Barilli entra a far parte della compagnia MaggioDanza del Teatro Comunale di Firenze per la quale ha interpretato ruoli da solista e da primo ballerino sia nel repertorio classico che in quello contemporaneo. Ha collaborato inoltre con la Compagnia Virgilio Sieni Danza e con quella della coreografa Karole Armitage per la quale ha interpretato numerosi balletti.


03/08/2003 – ore 21.00
Parco di Villa Conti
HONVED ENSEMBLE DI BUDAPEST
Fuoco zigano

direzione artistica di Ference Nov�k

Uno straordinario gruppo di danzatori e musicisti gitani animer�, nel bellissimo Parco di Villa Conti, la �festa popolare� che chiude l�edizione del decennale. Uno spettacolo carico di energia e fascino nel quale la compagnia ungherese riformula la spontaneit�, la ricchezza di movimento, il ritmo e i colori tipici della tradizione gitana. L�Honved Ensemble nasce nel 1948 a Budapest, quale prima formazione artistica professionale dell�Ungheria. Guidato da Ference Nov�k, il gruppo ha creato uno stile fondato sulla danza popolare che lo identifica e distingue in tutta Europa. La compagnia ha partecipato ai pi� importanti eventi culturali mondiali come i gal� ungheresi per l�Esposizioni Mondiali di Siviglia, di Lisbona e di Hannover; si � esibita nei pi� prestigiosi teatri del mondo come la Sidney Opera e il Gran Teatro La Fenice di Venezia.

2002

06/07/2002 – ore 21.45

Teatro Rossini
ALESSANDRA FERRI, JULIO BOCCA & BALLET ARGENTINO
[Italia/Argentina]

“Piazzolla Tango vivo”
coreografia di Ana María Stekelman
“Le Corsaire” – pas de deux dal III atto
coreografia di Jules Perrot
“Carmen”
coreografia di Alberto Alonso


12/07/2002 – ore 21.45

Teatro Rossini
BILL T. JONES / ARNIE ZANE DANCE COMPANY [U.S.A.]

“Some Songs”
“Power” / “Full, There were…, Misia Songs, Some Songs”
coreografie di Bill T.Jones


19/07/2002 – ore 21.45

Teatro Annibal Caro
GEMELLI DE FILIPPIS
[Italia/Germania]

“Eco’s love”
coreografia di Giuseppe e Michele De Filippis
[prima assoluta – produzione di Civitanova Danza]


27/07/2002 – 28/07/2002
ore 21.45

Parco di Villa Conti
COMPAGNIA VIRGILIO SIENI DANZA [Italia]

“L’entrare nella porta senza nome”
coreografia di Virgilio Sieni


04/08/2002 – ore 21.45

Teatro Annibal Caro
PERFORMANCE THEATER MIZUTO ABURA [Giappone]

“Soup”
coreografia di Junjun, Momokon, Onoderna, Sugapon
[prima ed esclusiva nazionale]


08/08/2002 – ore 21.45

Arena Barcaccia
PILOBOLUS [U.S.A.]

“Monkey and White Bone Demon”
coreografia di Alison Chase
“Pseudopodia”
coreografia di Jonathan Wolken
“Simbiosis”
coreografia di Michael Tracy
“Brass ring”
commissione dei Giochi Glimpici Invernali 2002

2001

20/07/2001 – ore 21.45

Arena Barcaccia
TAYLOR 2 DANCE COMPANY [U.S.A.]

“Aureole” / “3 Epitaphs” / “Runes” /”Piazzolla Caldera”
coreografie di Paul Taylor
[prima ed esclusiva nazionale]


22/07/2001 – ore 21.45

Teatro Annibal Caro
COMPAGNIA CORTE SCONTA [Italia]

“La scala del fuoco”
coreografie di Laura Balis e Cinzia Romiti


26/07/2001 – ore 21.45

Arena Barcaccia
BALLET DE LORRAINE [Francia]

“Volubilis”
coreografia di Lionel Hoche
“Le chat de Schrödinger”
coreografia di Karole Armitage
“Mama, Monday, Sunday, or Always”
coreografia di Mathilde Monnier e Jean-François Duroure
[prima ed esclusiva nazionale]


29/07/2001 – ore 21.45

Arena Barcaccia
BALLET FLAMENCO ANTONIO CANALES [Spagna]

“Bailaor”
coreografia di Antonio Canales
[prima ed esclusiva nazionale]


02/08/2001 – ore 21.45

Arena Barcaccia
COMPAGNIA EUROPA DANSE [Francia]

“Suite de danses”
coreografia di Ivan Clustine riadattata da Lucien Dutoit
“Pas de danse”
coreografia di Mats Ek riadattata da Lena-Wennergren-Juras
“Concertante”
coreografia di Hans Van Manen riadattata da Méa Venema
“Jardi Tancat”
coreografia di Nacho Duato riadattata da Nathalie Buisson
“Pas de deux” – estratti da “Return to a strange land” e “Songs of Wayfarer”
coreografia di Jirí Kylián riadattata da Arlette Van Boven
“La mitrailleuse en état de Grace”
coreografia di Montalvo-Hervieu riadattata da Zheng Wu
“He wu!”
coreografia di Montalvo-Hervieu riadattata da Mélanie Lomoff
“New York-New York”
coreografia di Joey Mac Kneely [prima ed esclusiva nazionale]


05/08/2001 – ore 21.45

Arena Barcaccia
LEONE BARILLI DANZA / HOWIE B [Italia/Gran Bretagna]

“Ione 5 + 1”
coreografia di Leone Barilli
[prima assoluta – produzione di Civitanova Danza]

2000

18/07/2000 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAGNIA VIRGILIO SIENI DANZA [Italia]

“Canti Marini”
coreografia di Virgilio Sieni


21/07/2000 – ore 21.30

Arena Barcaccia
MAURICE BÉJART [Francia]

“Che”,”Quijote y bandonéon”
coreografia di Maurice Béjart


23/07/2000 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAGNIE MONTALVO-HERVIEU [Francia]

“Le jardin io io ito ito”
coreografia di José Montalvo
coreografo associato Dominique Hervieu
[esclusiva italiana]


28/07/2000 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAGNIE KARINE SAPORTA [Francia]

“Douche écossaise”
“Mister Mytho”
coreografie di Karine Saporta
[prima italiana]


30/07/2000 – ore 21.30

Teatro Enrico Cecchietti
REBECCA MURGI [Italia]

“Focus on L.”
“Magnum Miraculum”
coreografie di Rebecca Murgi


31/07/2000 – ore 21.30

Arena Barcaccia
LUCINDA CHILDS DANCE COMPANY [U.S.A.]

“Radial courses”
“Sunrise of the planetary dream collector” [prima italiana]
“Commencement”
“Rhythm plus”
“Concerto”
coreografie di Lucinda Childs

1999

22/07/1999 – ore 21.30

Arena Barcaccia
BALLET CRISTINA HOYOS [Spagna]

“Al compás del tiempo”
coreografia di Cristina Hoyos
Spettacolo di flamenco
[prima italiana]


27/07/1999 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAGNIA MICHELE POGLIANI [Italia]

“Earoticity”
coreografia di Michele Pogliani
musica di Paolo Demitry


01/08/1999 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAGNIE KÄFIG [Francia]

“Récital”
coreografia di hip hop per sei interpreti ed un DJ
musiche di Franck II Louise
[prima italiana]


07/08/1999 – ore 21.30

Arena Barcaccia
MICHAEL CLARK DANCE COMPANY [U.S.A.]

“Current / SEE”
coreografia di Michael Clark
musiche di Simon Pearson e Susan Stenge
[prima italiana]

1998

14/07/1998 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAÑIA ESPAÑOLA DI ANTONIO MÁRQUEZ [Spagna]
“Fuego y Flamenco”

1^ parte: “Movimiento perpetuo”
coreografia José Granero,
musica José Luis Greco
“Bolero”
coreografia Antonio Márquez,
musica Maurice Ravel
2^ parte: “Zapateado de Sarasate”
coreografia Felipe Sánchez,
musica Pablo Sarasate
“Flamenco”
coreografia di Antonio Márquez


16/07/1998 – ore 21.30

Arena Barcaccia
BALLETTO CONTEMPORANEO DI CARACAS [Venezuela]

“Carmina Burana”
coreografia di John Butler,
musica di Carl Orff
“Carmen”
coreografia di Giuseppe Carbone,
musica di George Bizet.


19/07/1998 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPAÑIA ARGENTINA ANIBAL PANNUNZIO & MAGUI DANNI [Argentina]
“Buenos Aires Tango”

coreografia di Anibal Pannunzio
con la collaborazione di Magui Danni
musiche di Astor Piazzolla, Carlos Gardel, Atahualpa Yupanqui
arrangiate da Luis Rizzo


24/07/1998 – ore 21.30

Arena Barcaccia
GRAN GALÀ ENRICO CECCHETTI

Giuseppe Picone e Susan Jaffe
Alessio Carbone e Alexandra Cardinale
Alen Bottaini e Elena Pankova
Riccardo Massimi e Beatrice Carboni

1997

15/07/1997 – ore 21.30

Arena Barcaccia
CAROLYN CARLSON E TRILOCK GURTU [U.S.A./India]

“Dance & percussions, a duet”
coreografia di Carolyn Carlson


19/07/1997 – ore 21.30

Arena Barcaccia
ATERBALLETTO [Italia]

“Divertimento per orchestra”
coreografie di Misha Van Hoecke
“Circus”
coreografie di Orazio Caiti
“Songs”
coreografia di Mauro Bigonzetti
“Bolero”
coreografia d Maurice Béjart
con Luciana Savignano


25/07/1997 – ore 21.30

Arena Barcaccia
NUEVA COMPAÑIA TANGUEROS [Italia]

“Tangueros. Nuova edizione ’97”
concezione coreografica di Mariachiara Michieli

1996

16/07/1996 – ore 21.30

Arena Barcaccia
ECOLE-ATELIER RUDRA BÉJART LAUSANNE
[Svizzera]

“Rudra ’96”
coreografie di Maurice Béjart


21/07/1996 – ore 21.30

Arena Barcaccia
COMPLEXIONS-A CONCEPT IN DANCE [U.S.A.]
diretta da Dwight Rhoden & Desmond Richardson

“The Grapes of Wrath” (estratti)
“Growt/Diction/Glass Chains/Black + White” (estratti)
coreografie di Dwight Rhoden


04/08/1996 – ore 21.30

Arena Barcaccia
ZIZI JEANMAIRE & BALLET NATIONAL DE MARSEILLE [Francia]

“Gainsbourg”
coreografie di Roland Petit

1995

14/07/1995 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
ASHLEY ROLAND [U.S.A.]

“Footwork fantasy”
coreografia di Ashley Roland e Jamey Hampton


20/07/1995 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
BALLETTO DI TOSCANA [Italia]

“Mediterranea”
coreografia di Mauro Bigonzetti


22/07/1995 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
DENIS GANYO / COMPAGNIA DEL BALLETTO EUROPEO

“Valentino”
coreografia di Jirard Bobhot


25/07/1995 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
COMPAGNIE DUROURE [Francia]

“Rossignol & Palimpseste”
coreografia di Jean François Duroure

1994

15/07/1994 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
BILL T. JONES / ARNIE ZANE DANCE COMPANY [U.S.A.]


18/07/1994 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
DANIEL EZRALOW, LINDSAY KEMP [U.S.A.]


24/07/1994 – ore 21.30

Teatro Arena Lido Cluana
GRAN GALÀ ENRICO CECCHETTI
Gheroghe Jancu, Maximiliano Guerra, Vladimir Derevianko,
Katerine Healy, Ruzimatov Faruk, Natalia Strozzi Gucciardini,
Bart De Bloch, Lisa Cullum