RASSEGNA

2017/2018

19/11/2017 – Teatro Annibal Caro – ore 17.00
Cirko Vertigo

KABARET VERTIGO

Spettacolo allo stato puro, poesia, arte, creatività. Kabaret Vertigo è tutto questo e molto altro ancora. È un cabaret circense e popolare innovativo, eclettico, che raccoglie l’energia di giovani artisti con la scrittura e la direzione di esperti professionisti dell’arte scenica nazionale ed internazionale. Kabaret Vertigo è anche ironia, fascino, stupore dell’artista che non smette di meravigliarsi e di meravigliare un pubblico senza età e alla ricerca di novità ed entusiasmo. Bambini come adulti non cessano di fantasticare e viaggiare verso mondi lontani ammirando la danza di nastri, clave e corpi leggeri che non temono di contrastare e smentire le stesse leggi di gravità. Dopotutto cos’è l’aria se non un mondo magico, leggero e infinito in cui far vibrare le corde dell’anima: luogo ideale in cui mettere in scena spettacoli di luci, ombre e talenti in erba? E cos’è la terra se non il palcoscenico di una vita che non conosce certezza ma infinite possibilità di interpretazioni e visioni? Circo e intrattenimento s’intrecciano sul filo di una comicità eccentrica, di uno humour che sfiora l’assurdo in cui viene meno il confine tra artista e spettatore, tra finzione, magia e realtà.


24/11/2017 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Michele Di Stefano

Bermudas

Bermudas è un lavoro coreografico pensato per un numero variabile di interpreti (da tre a tredici), intercambiabili tra loro. È dunque un sistema di movimento basato su regole semplici e rigorose che producono un moto perpetuo, adottabile da ogni performer come una condizione per esistere accanto agli altri e costruire un mondo ritmicamente condiviso. Il lavoro è ispirato dalle teorie del caos, dalla generazione di insiemi complessi a partire da condizioni semplici, dai sistemi evolutivi della fisica e della meteorologia. Il risultato finale tende alla costruzione di un luogo carico di tensione relazionale, un campo energetico molto intenso (a cui il nome Bermudas ironicamente fa riferimento) attraversato da una spinta alla comunicazione immediata, necessaria per generare uno spazio sempre accessibile a qualunque nuovo ingresso.


14/12/2017 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Aakash Odedra

Rising

Rising resta uno dei lavori più apprezzati di Aakash Odedra e quello che l’ha fatto conoscere al grande pubblico. Si tratta di una performance a serata completa, un vero e proprio viaggio esplorativo nei processi e nell’estetica del danzatore e coreografo angloindiano. Presentato con successo alla BDE di Londra a febbraio 2012, lo spettacolo comprende 3 diversi lavori di importanti coreografi: Cut di Russell Maliphant, Constellation di Sidi Larbi Cherakoui; In the shadow of a man di Akram Khan. Accanto a queste, Aakash propone anche una creazione contemporanea della danza tradizionale indiana Kathak, coreografata da lui stesso in cui traspare la formazione nelle danze Kathak e Bharatanatyam arricchita e personalizzata dalla danza contemporanea.


12/01/2018 – Teatro Rossini – ore 21.15
Balletto di Mosca La Classique

La bella addormentata

Presso la corte di re Floristano si festeggia la nascita della principessa Aurora; fra gli invitati le buone fate del regno offrono i loro doni augurando ogni bene all’erede. Furiosa per non essere stata invitata alla festa giunge la perfida maga Carabosse. Nonostante le preghiere della corte esse, come “dono” lancia una maledizione: il giorno del suo sedicesimo compleanno troverà la morte pungendosi con un fuso. All’appello delle fate manca la buona fata dei Lillà che, avendo ancora in serbo il suo dono, trasforma la morte irreparabile in un lungo sonno che coinvolgerà tutta la corte e che avrà fine solo grazie al bacio di un giovane principe.


25/02/2018 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Virgilio Sieni

Pulcinella Quartet

Cosa vuol dire essere avventurosi se non lasciarsi al gesto del camminare, e poi del danzare, della verità del danzare, un procedere liberamente? Lo spettacolo raccoglie un ciclo di danze che alludono alla figura di Pulcinella: avventure attraverso il corpo esplorate da un gruppo di danzatori. Come “trovatori” di gesti, essi mettono in opera una serie di coreografie slanciate sui temi dell’abitare lo spazio, della gravità, del gioco e della leggerezza. Fughe avventurose nella radura dello spazio, nelle infinite prospettive continuamente percorse da incontri, avvicinamenti e condivisioni. Le danze in serie svelano danzatori destinati alla loro storia, ai loro racconti: esplorazioni sulla postura dell’uomo nelle sue declinazioni antropomorfe, nei tragitti apparentemente marginali posti nelle pieghe del gesto.


11/03/2018 – Teatro Rossini – ore 21.15
Kataklò Athletic Dance Theatre

Eureka

Kataklò è la prima compagnia italiana di athletic theatre. Nonostante gli anni trascorsi, le energie spese e le esperienze accumulate, la compagnia continua a spingersi oltre i limiti fisici, oltre il già visto, oltre il conosciuto, oltre il gesto atletico, il circo, la danza, il teatro, oltre l’idea di ovvio. È con l’attesissimo spettacolo Eureka che la creativa coreografa Giulia Staccioli, fondatrice del gruppo, si rimette alla prova con la stessa energia e caparbietà di 20 anni fa, mettendo in scena la sua rielaborata e inedita visione di idea, regalando al pubblico i suoi nuovi e poetici quadri in movimento. Leggi tutto

2016/2017

22/11/2016 – Teatro Annibal Caro [Civitanova Casa della Danza] – ore 21.15
Davide Calvaresi e Irene Russolillo

MAP
nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo un progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo/AMAT
MAP è il primo progetto condiviso da Davide Calvaresi e Irene Russolillo. Il desiderio nonché idea di partenza è l’incontro e l’interazione dei due universi e dei principali linguaggi di provenienza. MAP è un percorso grafico, un disegno sul “foglio tridimensionale” che è lo spazio di azione della scena, per definire una geografia e una calligrafia specifica e soggettiva.


02/12/2016 – Teatro Annibal Caro [Civitanova Casa della Danza] – ore 21.15
Giuio De Leo

CANTIERE APERTO PER RITUAL QUINTET_01
nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo un progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo/AMAT
Ritual Quintet_01 inaugura una ricerca sulla ritualità corporea contemporanea, un’indagine sulla necessità collettiva del danzare in relazione ai luoghi, alle comunità e alle culture. Proprio dallo studio di una cultura a me vicina sono partito: il Tarantismo. Una cultura vicina a me non solo geograficamente, ma nella sua capacità di essere terreno di sintesi, d’ibridazione e di sopravvivenza.


18/12/2016 – Teatro Annibal Caro [Civitanova Casa della Danza] – ore 17.00
Tonio De Nitto

DIARIO DI UN BRUTTO ANATROCCOLO
nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo un progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo/AMAT
Diario di un brutto anatroccolo coniuga il teatro e la danza a partire da un classico per l’infanzia di Andersen. Uno spettacolo attraverso il quale Factory, dopo una Cenerentola lontana dagli stereotipi e la Caterina protagonista scomoda e non allineata de La bisbetica domata di Shakespeare, continua l’indagine sul tema della diversità/identità e dell’integrazione attraverso un linguaggio semplice ed evocativo.


21/12/2016 – Teatro Rossini – ore 21.15
Balletto di Mosca La Classique

LO SCHIACCIANOCI

La versione del Balletto di Mosca La Classique predilige una ricostruzione fedele al balletto originale, emblema della tradizione ballettistica russa. Con lo scopo di restituire lo splendore delle coreografie originarie di Ivanov e la veste tradizionale de Lo Schiaccianoci i solisti del Balletto, giovani talenti dalle migliori accademie di Mosca e San Pietroburgo, ricalcano esattamente i passi e i virtuosismi del coreografo.


18/02/2017 – Teatro Rossini – ore 21.15
Parsons

PARSONS DANCE

Torna in Italia nelle maggiori città italiane Parsons Dance, la compagnia americana amata dal pubblico per la sua danza atletica e vitale che trasmette gioia di vivere. Parsons Dance, nata dal genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del light designer Howell Binkley, è tra le poche compagnie che, oltre ad essersi affermate sulla scena internazionale con successo sempre rinnovato, sono riuscite a lasciare un segno nell’immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale.


25/02/2017 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Virgilio Sieni

Pulcinella Quartet

Cosa vuol dire essere avventurosi se non lasciarsi al gesto del camminare, e poi del danzare, della verità del danzare, un procedere liberamente? Lo spettacolo raccoglie un ciclo di danze che alludono alla figura di Pulcinella: avventure attraverso il corpo esplorate da un gruppo di danzatori. Come “trovatori” di gesti, essi mettono in opera una serie di coreografie slanciate sui temi dell’abitare lo spazio, della gravità, del gioco e della leggerezza. Fughe avventurose nella radura dello spazio, nelle infinite prospettive continuamente percorse da incontri, avvicinamenti e condivisioni. Le danze in serie svelano danzatori destinati alla loro storia, ai loro racconti: esplorazioni sulla postura dell’uomo nelle sue declinazioni antropomorfe, nei tragitti apparentemente marginali posti nelle pieghe del gesto.


03/03/2017 – Teatro Rossini – ore 21.15 SPETTACOLO ANNULLATO PER CAUSE INDIPENDENTI DALLA VOLONTA’ DEGLI ORGANIZZATORI
Associazione Rudolf Nureyev

GALA

Solisti internazionali si alternanno sul palcoscenico del Teatro Rossini portando in scena i grandi capolavori del repertorio classico, da Lo schiaccianoci a Il lago dei cigni, Don Chisciotte, La bella addormentata, Giselle e molti altri danzati sulle straordinarie e seggestive musiche di grandi autori come Čajkovskij, Minkus, Adam.


24/03/2017 – Teatro Annibal Caro [Civitanova Casa della Danza] – ore 21.15
Silvia Gribaudi

ROSA
nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo un progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo/AMAT
R.OSA è una performance che si inserisce nel filone poetico di Silvia Gribaudi, coreografa che con ironia dissacrante porta in scena l’espressione del corpo, della donna e del ruolo sociale che esso occupa con un linguaggio “informale” nella relazionale con il pubblico. R.OSA si ispira alle immagini di Botero, al mondo anni 80 di Jane Fonda, al concetto di successo e prestazione. Leggi tutto

2015/2016

15/12/2015 – Teatro Rossini – ore 21.15
Balletto del Sud

ROMEO E GIULIETTA

La tragedia di William Shakespeare, Romeo e Giulietta, è sicuramente una delle storie d’amore più popolari di ogni tempo e luogo. La vicenda dei due amanti di Verona ha assunto nel tempo un valore simbolico, diventando l’archetipo dell’amore perfetto ma avversato dalla società. La compagnia Balletto del Sud, oggi una delle più note e apprezzate nel panorama nazionale, presenta la sua versione del balletto Romeo e Giulietta, sulla trama della tragedia di Shakespeare e sull’omonima partitura di Sergej Prokofev. Il coreografo Fredy Franzutti crea il balletto per la sua compagnia riscuotendo successo di pubblico e critica, sia per la parte coreografica che per quella visiva: le scene (realizzate da Francesco Palma) sono tratte dai dipinti di Giotto, Piero della Francesca e Cimabue e ci introducono in un mondo illustrativo bidimensionale, sospeso e fluttuante.


05/02/2016 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Michele di Stefano

OCCHIO DI BUE
nell’ambito di RESIDENZE MARCHE SPETTACOLO
Nell’ambito delle attività del Settore Danza della Biennale di Venezia, diretto nel triennio 2013-2015 da Virgilio Sieni, è stato avviato Biennale College- Danza nel cui ambito il Direttore Artistico ha proposto la sezione Vita Nova, un progetto di formazione per la creazione di un repertorio di danza contemporanea rivolto a giovani danzatori, di età compresa tra i 10 e i 15 anni. Tale progetto ha lo scopo di creare un’attenzione significativa sul mondo della danza, individuando nell’origine delle pratiche e nelle diversità culturali i temi di riferimento per lo studio della danza contemporanea. Vita Nova nel 2015 è realizzato in collaborazione con tre regioni italiane: Emilia Romagna, Marche, Veneto. Per le Marche il partner è AMAT/Civitanova Danza e l’artista che ha curato il lavoro lo scorso mese di giugno è stato Michele di Stefano con la residenza creativa che si è svolta con bambini di Civitanova Marche e comuni limitrofi al Teatro Annibal Caro prima del debutto del 27 giugno a Venezia.


04/03/2016 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Nicola Galli

JUPITER AND BEYOND + VENUS

nell’ambito di RESIDENZE MARCHE SPETTACOLO

Jupiter and beyond è il primo episodio della ricerca coreografica di Nicola Galli dedicata al sistema planetario, in particolare al pianeta Giove. La creazione, ispirata all’opera cinematografica di Stanley Kubrick 2001: A Space Odyssey, conduce una riflessione sul legame antico e indissolubile che unisce l’uomo al tempo e allo spazio, offrendo un paesaggio magnetico e desolato tra silenzio, flussi micropolifonici e armonie classiche.

Venus è il secondo episodio della ricerca coreografica di Nicola Galli dedicata al sistema planetario. L’immaginario astronomico e iconografico di Venus progetta l’avvicinamento dell’uomo al proibitivo e ostile pianeta Venere, caratterizzato da un’atmosfera vulcanica e acida.


19/03/2016 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Daniele Ninarello

L.A.N.D. where is my love?

nell’ambito di RESIDENZE MARCHE SPETTACOLO

In L.A.N.D., Local Area Network Development, il paesaggio è inteso come quel luogo che viene determinato dalle relazioni tra corpi; queste relazioni scaturiscono dalla percezione dei performers che abitano questa rete e che, contemporaneamente, la creano. Il corpo in movimento diventa strumento sensoriale, parte integrante del paesaggio che cambia e ne e’ a sua volta trasformato. Si parte dunque dalla consapevolezza che le nostre memorie fisiche generano pensieri, i nostri pensieri generano azioni. Queste azioni svelano luoghi che diventano paesaggi. È in questo contesto di continuo scambio tra ambiente e performer che si cerca e si crea bellezza. Dunque il tentativo diventa quello di svelare il complesso meccanismo di possibili relazioni tra i corpi danzanti, immersi e fautori del comune paesaggio che, al tempo stesso, muta.

 


03/05/2016 – Teatro Rossini – ore 21.15
Carolyn Carlson

SHORT STORIES
ALL THAT FALLS | IMMERSION | MANDALA

Nata in California, Carolyn Carlson si definisce innanzitutto una nomade. Dalla baia di San Francisco all’Università dello Utah, dalla compagnia di Alwin Nikolais di New York a quella di Anne Béranger in Francia, dall’Opéra di Parigi al Teatrodanza de La Fenice di Venezia, dal Théâtre de la Ville a Helsinki, dal Ballet Cullberg alla Cartoucherie di Parigi, da la Biennale di Venezia a Roubaix, Carolyn Carlson è una viaggiatrice instancabile, in continua ricerca, sviluppo e condivisione del suo universo poetico. Ereditaria della composizione coreografica e della pedagogia di Alwin Nikolais, è arrivata in Francia nel 1971. L’anno successivo con Rituel pour un rêve mort ha firmato il manifesto poetico del suo stile, che non ha mai abbandonato: una danza decisamente votata alla filosofia e alla spiritualità. Al termine “coreografia” Carolyn Carlson preferisce “poesia visiva” per definire il suo lavoro.
READ MORE

2014/2015

22/12/2014 – Teatro Rossini – ore 21.15
Bashkirian State Ballet Theatre

IL LAGO DEI CIGNI

Il Bashkirian State ballet Theatre di Ufa (Russia), sotto la direzione artistica di Vladislav Samoylov e di Leonora Kuvatova responsabile del corpo di ballo, porta in scena l’opera più famosa e affascinante tra i capolavori del balletto classico nella versione coreografica originale di Petipa-Ivanov, accompagnata dalla maestosa musica di Čajkovskij. Quaranta ballerini in scena rievocano la romantica storia d’amore tra il Principe Siegfried e Odette, maledetta da un incantesimo del mago Rothbart e costretta ad avere di giorno le sembianze di un cigno bianco.

 


08/02/2015 – Teatro Annibal Caro – ore 17.00
E.SPERIMENTI GDO dance company

HOPERA… BABY!

Uno spettacolo di danza hip-hop e break per adulti e bambini su arie liriche classiche. Un viaggio onirico poetico e coinvolgente nelle arie e melodie celebri del Bel Canto italiano ed europeo, interpretate e riportate all’oggi con raffinatezza e ironia, poesia e sorrisi per farne apprezzare bellezza e l’immortalità. Un tocco delicato che fa volar via la polvere del tempo e crea un’opera unica con un linguaggio nuovo che esalta e dà forma alle arie di Verdi, Leoncavallo, Rossini, Handel, Mozart. Con virtuosismi acrobatici, incredibili intrecci gestuali, inaspettate evoluzioni, la necessaria follia e i non sense dei coreografi, questo spettacolo nasce con una leggerezza e una qualità stilistica che rapisce fin dalle prime note.


07/03/2015 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Il Funaro

JESSICA AND ME

Lei vuole che io danzi, oppure vuole che io parli? Dietro questa domanda, rivolta da Cristiana Morganti ad uno spettatore, si cela una delle chiavi di lettura di Jessica and me. In questo suo nuovo spettacolo, la storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, giunta a un momento importante del suo percorso, si ferma a riflettere su se stessa: sul rapporto con il proprio corpo e con la danza, sul significato dello stare in scena, sul senso dell’“altro da sé“ che implica il fare teatro. Ne risulta una sorta di autoritratto idealmente a due voci (Jessica and me) di efficace e spiazzante ironia, dove Cristiana rivela ciò che accade nel backstage del suo percorso professionale. Un puzzle di gesti, ombre, muscoli, tenacia, spavalderia, timidezza, ricordi e progetti.


21/03/2015 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Mp-IDEOGRAMS

DEI CRINALI
Civitanova Casa della Danza progetto di residenza
I crinali sono uno dei pochi orizzonti immaginari raggiungibili sulla terra, li osservi sempre dal basso, quando ti sospendi sopra di essi sei sul confine tra due luoghi sulla schiena terrestre; questa tende al cielo, non come una vetta, prosegue la sua corsa parallela tramite tentativi di innalzamento. Puoi seguirla per un po’ ma poi da una parte o dall’altra dovrai scegliere di scendere. Non puoi restare sospeso per sempre. Quello che porti con te sono le innumerevoli sensazioni ed azioni emotive, che sul punto di confine traversano il corpo. Dei Crinali narra un paesaggio che porta alla sospensione, senza mettere nessuna parola fine alla sua esplorazione.


31/03/2015 – Teatro Rossini – ore 21.15
Galà di danza

TRIBUTO A RUDOLF NUREYEV

Rudolf Nureyev, il più grande ballerino di tutti i tempi il cui talento rimane ancora oggi ineguagliato, ha segnato un’epoca dal punto di vista interpretativo e creativo nella storia della danza del ‘900. Eccelso danzatore, le cui doti espressive e virtuosistiche hanno esaltato talento ed irrequieta genialità, si univano ad un’incredibile carisma ed una presenza scenica unica ed ammaliante. Le sue coreografie, hanno saputo infondere nuova linfa ai classici del repertorio, rivitalizzandoli con un perfetto equilibrio tra modernità e tradizione. Ancora, come intelligente scopritore di nuovi talenti, Nureyev ha saputo motivare alla passione per la danza e alla ricerca per la perfezione tecnica tante giovani promesse, che oggi, arricchite dal suo prezioso bagaglio artistico, fanno rivivere la sua ispirazione nel Galà di danza in omaggio a Rudolf Nureyev a lui dedicato.

In riferimento al Gala Tributo a Rudolf Nureyev in programma al Teatro Rossini il 31 marzo nell’ambito della rassegna Civitanova Danza tutto l’anno promossa dal Comune di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova e dall’AMAT, gli organizzatori informano il gentile pubblico che la Produzione L. Pignotti ha comunicato l’assenza dell’annunciato artista Ivan Vasiliev a causa di una sopraggiunta indisponibilità dello stesso.

Lo spettacolo avrà luogo regolarmente per rievocare il grande mito della danza grazie all’esibizione di solisti e primi ballerini di molteplici compagnie di balletto internazionali: Vittorio Galloro (Ballet National de Cuba), Arianne Lafita Gonzalez (Ballet National de Cuba), Dinu Tamazlacaru (Berlin State Ballet), Caterina Sao Joao De Meneses (Drama Opera Ballet di Maribor), Viktor Ishchuk (National Opera and Ballet di Kiev), Kateryna Kurchenko (National Opera and Ballet di Kiev), Rezart Stafa (Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu), Bianca Horta Barbosa Assad (Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu).

Stante la variazione di ospiti, nel caso chi avesse già acquistato il biglietto espressamente per la presenza di Ivan Vasiliev volesse richiederne il rimborso, potrà farlo recandosi presso il punto vendita dove ha effettuato l’acquisto. Per informazioni: Teatro Rossini 0733 812936, AMAT 071 2072439.


16/04/2015 – Teatro Annibal Caro – ore 21.15
Compagnia Simona Bucci

ENTER LADY MACBETH

Ancora una volta il tema di fondo è l’indagine della condizione e della natura umana, sia pure in rapporto al problema del potere e del suo esercizio. Il senso della tragedia è il trasferimento dal piano magico e fatale a quello psicologico e umano, Lady Macbeth diventa creatura della notte come le streghe e questo suo sostituirsi, con la sua presenza fisica di donna, a quegli esseri che appaiaono mere esalazioni della terra e dell’aria, sottolinea la transizione progressiva dal piano metafisico a quello umano. Il principio che governa l’intera struttura del Macbeth è l’antitesi. Il femmineo qui indagato rappresenta il nucleo creatore e distruttore degli eventi stessi, forza che incita, che muta, che stimola, esalta, condanna, arma, in un percorso fatto di promesse, potenzialità, ambizioni, paure, colpe, rimorsi, punizioni e follia come umano riflusso di coscienza. Leggi tutto

2013/2014

19/12/2013 – Teatro Annibal Caro
ore 20.00
DANIELE NINARELLO

ROCK ROSE WOW


nell’ambito di TEATRI DEL TEMPO PRESENTE MARCHE FESTIVAL

Rock rose wow tenta di scolpire il profilo di tre distinti corpi che eccedono verso il proprio ego facendo tutto ciò che possono in un meccanismo che si ripete senza evolversi. In mostra silenziose rivoluzioni volontariamente spogliate di pathos romantico e dietro le quali si celano, come sostegno invisibile, le pieghe grottesche dell’animo umano.


20/12/2013 – Teatro Annibal Caro
ore 21.15
FATTORIA VITTADINI / MATANICOLA

TO THIS PROPOSE ONLY


nell’ambito di TEATRI DEL TEMPO PRESENTE MARCHE FESTIVAL
Dopo essersi incontrati e aver lavorato insieme in vari workshops, matanicola e Fattoria Vittadini hanno espresso il desiderio di sviluppare un lavoro comune. “To this purpose only” è il risultato di questa collaborazione. Una riflessione sull’Italia contemporanea, affresco di un’Italia scossa e traballante, in cui il fantasma muto di un glorioso passato, riti e tradizioni millenarie, clichés e realtà personali, si sovrappongono, fondono e confondono in un’accozzaglia di valori e nella mercificazione dell’umano.

Lo spettacolo contiene scene di nudo integrale


30/12/2013 – Teatro Rossini
ore 21.15
SAINT PETERSBURG BALLET
diretto da Ludmila Bragina

LO SCHIACCIANOCI

La Compagnia St. Petersburg Ballet, composta da un cast internazionale di ballerini, è orgogliosa di debuttare per la prima volta in Italia con “Lo Schiaccianoci”, il balletto classico della migliore tradizione russa, nella sua versione completa in due atti. La musica sognante e fantasiosa di Chaikovskij racconta della Vigilia di Natale che il borgomastro di Norimberga decide di festeggiare attorno all’albero con la moglie e i due figli, Clara e Fritz. Ma tante sono le sorprese che li attendono….


23/01/2014 – Teatro Annibal Caro
ore 21.15
SHARON FRIDMAN & SILVIA GRIBAUDI

CANTIERE APERTO PER INNER


nell’ambito di
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
[PROGETTO DI RESIDENZA]

Un lavoro che si riapre dopo una prima fase di lavoro fatta nel 2012 a Madrid tra i due coreografi Silvia Gribaudi e Sharon Fridman (già visto a Civitanova Danza con il meraviglioso duo “Hasta Donde? “). Inner è un lavoro che indaga l’incontro e il dialogo di due mondi lontani che cercano un incontro all’interno di un luogo, una casa , uno spazio, un corpo, un movimento che possa riassumere il mondo interiore che li anima.

Nel “Cantiere aperto” lo spettatore è invitato ad essere parte del percorso affascinante della genesi di uno spettacolo, proprio durante il processo il creativo, piuttosto che del risultato finale.


06/03/2014 – Teatro Annibal Caro
ore 21.15
GOUE/HELEN CERINA

IPERREALISMI [STUDIO] + DU LIEBST MICH ZU VIEL


nell’ambito di
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
[PROGETTO DI RESIDENZA]

IPERREALISMI
Riproduciamo nel dettaglio una situazione reale, video registriamo la riproduzione, riproduciamo questa seconda registrazione, ci ri-filmiamo e ri-riproduciamo quest’ultima registrazione e di nuovo ri-filmiamo e ri-riproduciamo… poi mostriamo dove arriviamo, svelando da dove siamo partiti. Una poesia per il gesto.

DU LIEBST MICH ZU VIEL
Un’indagine sulla disconnessione, sul segno che rimane traducendosi in altro. Un’accusa di troppo amore. “In fondo [nel far arte] si insegue sempre l’ombra evanescente dell’amore, poiché l’arte questo è, un’eco dell’amore.” [Lea Vergine]


30/03/2014 – Teatro Annibal Caro
ore 17.00
SOSTA PALMIZI

SCARPE
spettacolo per bambini, dai 6 anni in su
Uno spettacolo che unisce danza contemporanea e nouveau cirque, in cui delicati passi di danza s’intrecciano a spettacolari acrobazie aeree e a terra generando l’atmosfera magica delle fiabe. Giorgio Rossi danza questa storia per i bambini, la racconta con leggerezza come una favola di scarpe sotto un cielo di luna che illumina i passi di stravaganti personaggi su un sentiero misterioso, perché nessuno meglio dei bambini può credere ad una favola di scarpe, strabuzzare gli occhi e capire cosa raccontano.


04/04/2014 – Teatro Rossini
ore 21.15
BALLETTO DI ROMA

FUTURA
uno spettacolo di Giampiero Solari
coreografie di Milena Zullo

Lucio Dalla ha passato la vita a collezionare immagini: l’ottocento russo, la transavanguardia italiana, le icone sacre, i bastoni da passeggio, i pianoforti, i mobili preziosi, le care vecchie cose di “pessimo gusto” ma soprattutto le persone: camminava per strada, guardava la gente giocare a flipper nei bar e li incorniciava dentro una strofa. Mettere in scena le canzoni di Lucio, dare loro un’immagine, un movimento, una luce, un costume è raccontare le emozioni che emergono dalla sua esperienza e dalla nostra, è ballare su quel flusso misterioso che ognuno di noi ha dentro la testa.
Read more

2012/2013

16/11/2012 – 17/11/2012
Teatro Annibal Caro
ore 21.15
Civitanova casa della Danza
DANIEL EZRALOW / DECONSTRUCTIONS DANCE COMPANY

OPEN
prima italiana
fuori abbonamento

L’apertura della stagione il 16 e 17 novembre vede protagonista al Teatro Annibal Caro la prima italiana di Open, il nuovo spettacolo del geniale coreografo statunitense Daniel Ezralow che torna con una nuova proposta teatrale dopo quattro anni di assenza dai palcoscenici italiani. La presenza a Civitanova Marche della compagnia guidata da Ezralow non si esaurisce nella presentazione dello spettacolo ma prevede una residenza di allestimento – nell’ambito del progetto “Civitanova casa della Danza” – che vedrà gli artisti dal 4 novembre ospiti per le prove del Teatro Annibal Caro e della Foresteria Imperatrice Eugenia. L’arte coreografica di Daniel Ezralow si fonda su un’idea di danza fatta di divertimento, agilità, sorpresa, leggerezza, coinvolgimento diretto del pubblico, utilizzo emozionale delle tecnologie visive più all’avanguardia. Sono questi gli elementi che hanno reso le sue coreografie veri e propri “eventi” mediatici. Teatro, cinema, televisione, musica, moda, sport, pubblicità: non c’è interpretazione dell’arte del movimento, e in generale della comunicazione visiva, che non sia stata sperimentata da Daniel Ezralow e dal suo straordinario talento. Parte da qui il suo nuovo spettacolo, un’originalissima selezione del repertorio di coreografie create nella sua lunga carriera e oggi reinterpretate per il palcoscenico utilizzando come colonna sonora indimenticabili melodie di celebri brani di musica classica.


11/01/2013 – Teatro Rossini
ore 21.15
COMPAGNIA ARGENTINA DI TANGO

LOS HERMANOS MACANA
con musica dal vivo

L’11 gennaio è il Teatro Rossini ad ospitare uno spettacolo unico, Los Hermanos Macana, con protagonista il tango ballato dai fratelli Macana (Enrique e Guillermo De Fazio) – considerati una delle coppie di ballerini più talentuose del panorama “tanguero” internazionale, richiestissimi per film e spettacoli in tutto il mondo – in scena con la Compagnia Argentina di Tango e accompagnati dalla musica eseguita dal vivo. Capelli impomatati, completo scuro che rievoca un’atmosfera Anni Quaranta e una tale abilità nel tango da riuscire a interpretare al meglio il ballo più sensuale del mondo, questi sono i fratelli Macana. L’originalità del loro stile li consacra come una coppia unica capace di miscelare talento, divertimento ed energia, tanto da essere invitati dal famoso ballerino Mikhail Baryshnikov a partecipare al Festival delle Arti a Sarasota USA.


07/02/2013 – 17/02/2012
Teatro Annibal Caro
ore 21.15
Civitanova Casa della Danza
FERNANDO SUELS MENDOZA / LUNA PERFORMING PROJECT

YOU AND EYE | I LOST SOMETHING ON THE HILL

La compagnia Luna Performing Project presenta – al termine di una residenza al Teatro Annibal Caro – un dittico firmato da Fernando Suels Mendoza, uno dei danzatori più noti del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch. I Lost Something On The Hill – brano di grande intensità presentato al pubblico di Civitanova Danza – è nato proprio come un omaggio alla mitica coreografa. Completa la serata You and Eye, un solo creato per Alessio Kgi Giaccaglia, danzatore di break dance in un inedito brano al suo debutto.


10/03/2013 – Teatro Cecchetti
ore 17.00
ERSILIADANZA

CAPPUCCETTO ROSSO
Spettacolo per bambini & adulti

Il 10 marzo al Teatro Cecchetti l’offerta di danza guarda anche al pubblico dei bambini con Cappuccetto Rosso di Ersilia Danza uno spettacolo dedicato a loro, ma non solo, che nasce dal desiderio di dare nuovi significati ad una delle fiabe europee più antiche e raccontate di tutti i tempi. Lo spettacolo sarà preceduto da una lettura della favola presso la Biblioteca Comunale Zavatti.


21/04/2013 – Teatro Annibal Caro
ore 17.00

SOTTO A CHI DANZA!
Piattaforma della danza professionale delle Marche

Il 6 aprile al Teatro Annibal Caro è la volta di Sotto a chi danza!, una serata in cui protagonisti sono i lavori selezionati nell’ambito dell’omonima piattaforma della danza professionale marchigiana. L’iniziativa promossa dal Comune di Civitanova Marche e dall’AMAT, intende monitorare l’attività dei professionisti e scoprire nuovi talenti offrendo un’occasione di visibilità ai progetti selezionati da una qualificata commissione in un proficuo confronto tra artisti in scena e pubblico.


24/05/2013 – Teatro Annibal Caro
ore 21.15
COMPAÑÍA SHARON FRIDMAN | FERENC FEHÉR

HASTA DÓNDE? | TAO TE
esclusiva regionale

Un dittico di spessore internazionale, punta di diamante della rassegna, conclude la stagione il 24 maggio al Teatro Annibal Caro. Hasta Dónde? è il titolo del brano presentato dalla compagnia di Sharon Fridman, formazione spagnola guidata dal coreografo di origini israeliane in scena con questa coreografia basata sull’improvvisazione, un “gioiello di intensità e sfumature” come l’ha definita “El Pais”. Dopo essersi aggiudicato diversi premi – tra i quali il Rudolf Laban Prize per la migliore performance di danza contemporanea dell’anno 2010 in Ungheria –, Ferenc Fehér presenta al pubblico di Civitanova Danza Tao Te, un duetto per danzatori (in scena lo stesso Ferenc Fehér con Ákos Dózsa) che si rifà al leggendario saggio cinese Tao Te Ching – La via della virtù di LaoTze.

in collaborazione con MosaicoDanza – Interplay

Read more

2011/2012

25/01/2012 – Teatro Rossini
Russian Classical Theatre [RUSSIA]

GISELLE

coreografia Marius Petipa
musica Adolphe Charles Adam

 


03/02/2012 – Teatro Annibal Caro
GIULIO D’ANNA [Italia/Olanda]

PARKIN’SON [studio]

creazione e performance Giulio e Stefano D’Anna
[progetto di residenza Civitanova Casa della Danza]


24/02/2012 – Teatro Rossini
SILVIA AZZONI & Étoiles e Solisti
HAMBURG BALLETT – JOHN NEUMEIER [Italia/Germania]

GALA

con Otto Bubenicek, Alexandre Ryabko, Ivan Urban, Lucia Solari
Alexandre Trusch, Fernando Magadan [guest da NDT]
[esclusiva regionale]


10/03/2012 – Teatro Cecchetti
ERSILIADANZA

CAPPUCCETTO ROSSO

Il 10 marzo (Teatro Cecchetti) l’offerta di danza guarda anche al pubblico dei bambini con Cappuccetto Rosso di Ersilia Danza uno spettacolo dedicato a loro, ma non solo, che nasce dal desiderio di dare nuovi significati ad una delle fiabe europee più antiche e raccontate di tutti i tempi. Lo spettacolo sarà preceduto da una lettura della favola presso la Biblioteca Comunale Zavatti.


16/03/2012 – Teatro Rossini
COMPAGNIE LA BARAKA & BALLETTO CONTEMPORANEO D’ALGERI [Francia/Algeria]

NYA

coreografia Abou Lagra
musica Maurice Ravel Bolero, Houria Aichi, Hossam Ramzy
[esclusiva regionale]


13/04/2012 – Teatro Cecchetti
MARA CASSIANI | CORPOCELESTE C.C.00# [Italia]

DADDY’N ME
JOSEPH

MARA CASSIANI [Italia]/DADDY’N ME
con Mara Cassiani e Gaetano Cassiani
CORPOCELESTE C.C.00# [Italia]/JOSEPH
di e con Alessandro Sciarroni

2010/2011

20/01/2011 – ore 21.15 – Teatro Rossini
Balletto dell’Opera di Macedonia

IL LAGO DEI CIGNI

Presentato per la prima volta al Teatro Bolshoi di Mosca nel 1877 per la coreografia di Reisenger, il balletto conobbe il vero successo solo nel 1895 con la versione di Petipa che ne curò il primo e il terzo atto e di Ivanov che ne curò il secondo e il quarto. In questa versione Viktor Yaremenko riporta alla luce un’antica versione che inizia con un sogno per proseguire poi con la tradizionale narrazione dell’opera.


28/01/2011 – ore 21.15 – Teatro Annibal Caro
Ersiliadanza

BUTTERFLY


coreografia e regia di Laura Corradi

Mi interessa molto confrontarmi con una trasposizione contemporanea di Butterfly, attraverso un linguaggio forte ed energico ma anche leggero come può essere quello della danza. L ‘intervento di due compositori che affiancano la propria opera alla meravigliosa musica di Puccini, sottolineerà la collocazione attuale e la contemporaneità della tematica. Mi interessa dare forza a Butterfly, dare un senso maggiore alla sua attesa, più consapevolezza, circondandola di personaggi che condividono con lei una simile anche se diversa condizione di attesa.


27/02/2011 – ore 21.15 – Teatro Rossini
COMPAGNIE KÄFIG
Centre Chorégraphique National de Créteil et du Val-de-Marne

AGWA /CORREIRA

spettacolo per 11 danzatori di Rio de Janeiro
direzione artistica e coreografie Mourad Merzouki
[esclusiva regionale]

La frizzante e sorprendente compagnia franco-magrebina presenta una nuova creazione nata dall’incontro tra Mourad Merzouki, suo direttore artistico, con i ballerini della Companhia Urbana de Dança di Rio. Il vissuto nelle favelas degli undici ballerini brasiliani in scena rivela una singolare affinità con le storie di emarginazione dei ragazzi della Compagnie Käfig e con la loro voglia di esprimersi con energia e gusto del gioco.


04/03/2011 – ore 21.15 – Teatro Rossini
Balletto di Roma

CONTEMPORARY TANGO

coreografia Milena Zullo
L’opera creata per il Balletto di Roma, attraverso l’uso del linguaggio contemporaneo, vuole raccontare il ballo: il tango sociale che sempre di più sembra diffondersi nel nostro pianeta. Segnale ulteriore del fenomeno della globalizzazione che ancora una volta anche nel ballo, come nel linguaggio della danza tutta, contamina, unisce e condivide, inducendoci alla percezione chiara e forte di quanto un uomo, seme della sua terra, sente e vibra in sintonia con altri semi di terre diverse e lontane.


01/04/2011 – ore 21.15 – Teatro Cecchetti
Sineglossa

ERESIA [NERA] [ROSSA]

drammaturgia e regia Federico Bomba
[Sineglossa fa parte della piattaforma Matilde, progetto di Regione Marche e Amat] Prime due stanze del progetto biennale attorno a Jeanne D’Arc: un numero ancora imprecisato di indagini, ciascuna contraddistinta da un colore, a partire dagli indizi che la santa, amazzone, contadina, vergine, eroina, maschietta, etc., ci sta suggerendo. Più che una figura, Jeanne è un archetipo di accesso su quanto di più urgente si pone ai nostri occhi: tante questioni impellenti, estetiche e drammaturgiche.

2009/2010

21/11/2009 – 22/11/2009
ore 21.15
Teatro Annibal Caro
a cura di REBECCA MURGI

IL COLLETTIVO E LA DIVERSITA’
Civitanova Casa della Danza
progetto di residenza

[prima assoluta]
Coreografa e danzatrice con una particolare attitudine per l’insegnamento, Rebecca Murgi sta realizzando il progetto Il collettivo e la diversità, percorso in diverse tappe finalizzato alla costruzione di una performance sulle relazioni e sul dialogo come strumento creativo. Dopo un workshop con danzatori marchigiani la coreografa comporrà un ensemble di otto performer per la realizzazione di una residenza (presso il Teatro Annibal Caro e la Foresteria Imperatrice Eugenia) in cui costruire il primo studio dello spettacolo.

 


26/11/2009 – ore 21.15
Teatro Cecchetti
FC@PIN.D’OC

ESTATICA ATTITUDINE

di e con Fabio Ciccalè

Un lavoro sull’estasi di forte intensità che – come è tipico del coreografo e danzatore di origini civitanovesi Fabio Ciccalè – mira alla creazione di stupore e suggestione nello spettatore, evitando dunque qualunque apporto didascalico o narrativo per lasciare spazio alla personale percezione dei tratti coreografici nonché dell’impatto visivo e musicale del brano. Uno spettacolo con un ritmo incalzante ed una forte espressività per vedere in scena una ricerca sull’uomo e sulla contemporaneità tramite il linguaggio del movimento.

 


12/02/2010 – ore 21.15
Teatro Rossini
EMIO GRECO|PC

HELL

coreografia di Emio Greco e Pieter C. Scholten

Coreografo e danzatore di origine italiana e formazione classica, Emio Greco è uno dei più grandi maestri della danza contemporanea internazionale. Al pubblico di Civitanova Danza presenta Hell, spettacolo di grande impatto nato dalla sua riflessione sulle forme del movimento alla ricerca dell’essenza della danza. In Hell la pittura e le arti performative si accostano senza soluzione di continuità alla letteratura e alla musica nelle loro espressioni più celebrate (come l’Inferno di Dante o la Quinta Sinfonia di Beethoven). Temi esistenziali come il rapporto tra corpo e anima, il loro comune perdersi o salvarsi, sono al centro di una visione senza cliché che prende corpo grazie ad otto straordinari danzatori che creano spazi immaginari e incredibilmente mutevoli.

 


26/02/2010 – ore 21.15
Teatro Annibal Caro
SOSTA PALMIZI

CIELO

di e con Giorgio Rossi, Paola Turci

Partendo dal repertorio di uno dei più creativi coreografi e danzatori italiani come Giorgio Rossi e dell’affascinante voce profonda di Paola Turci, lo spettacolo è un raffinato concerto danzato che accosta corpo e voce con una contaminazione senza limiti attraverso un “cielo” di possibilità. La condivisione dello spazio scenico crea una reciproca modulazione tra voce e movimento avvolgendo gli spettatori in una atmosfera elegante grazie ai brani più belli della Turci e al movimento aereo di Giorgio Rossi.

 


25/03/2010 – ore 21.15
Teatro Rossini
LES BALLETS TROCKADERO DE MONTE CARLO

LAGO DEI CIGNI atto II / PAS DE DEUX A SORPRESA / GO FOR BAROCCO / PAQUITA
e altri classici en travestie


Fondati a metà degli anni settanta da un gruppo di appassionati di danza che si divertivano a mettere in scena in modo scherzoso il balletto classico tradizionale presentandolo in parodia, en travestie, i Trocks, come sono affettuosamente chiamati, raccolgono immediatamente consenso di critica e pubblico grazie ad un approccio comico alla danza e soprattutto alla scoperta che degli uomini riescono a danzare sulle punte senza cadere rovinosamente a terra. Proprio l’unione della comicità e dell’abilità tecnica ha fatto della compagnia un must imperdibile ed ineguagliabile della scena performativa mondiale, da cui aspettarsi – tra una variazione da Paquita o dal Lago dei Cigni– un pas de deux “a sorpresa”…


18/04/2010 – ore 17.00
Teatro Rossini
ATERBALLETTO

CERTE NOTTI

coreografia di Mauro Bigonzetti
canzoni e poesie di Ligabue

Certe notti nuovo spettacolo della prestigiosa compagnia Aterballetto vede l’incontro del coreografo Mauro Bigonzetti con uno dei rocker più amati e seguiti della scena musicale come Ligabue. I magnifici corpi della compagnia – che aCivitanova Danza 09 ha presentato in prima assoluta Casanova -, caratterizzati da un ottimo livello di preparazione tecnica, si troveranno alle prese con “un cammino attraverso la notte” che, come anticipa il coreografo, “dovrà essere come un treno preso al volo senza conoscere la fermata in cui si scenderà”, dunque un invito al pubblico a lasciarsi coinvolgere contemporaneamente dalla poesia dei corpi e da quella delle parole.

Per il programma della serata clicca qui

2008/2009

02/11/2008 – ore 21.15
Teatro Annibal Caro

BETH CASSANI
PIETER AMPE-GUILHERME GARRIDO

13
Still difficult duet


Cosa significa diventare e poi essere uomini? 13 racconta la difficile transizione dall’infanzia all’adolescenza attraverso i corpi di chi realmente la sta vivendo, i due fratelli Cassani (di 13 e 15 anni di età), diretti con amorosa cura dalla loro mamma.
Il duo di Ampe e Garrido ritrae invece con divertito compiacimento alcuni esempi di relazione al maschile, evidenziando gli aspetti più banali degli stereotipi di virilità contemporanei.

foto di Lizzie Coombes


03/12/2008 – ore 21.15
Teatro Rossini

WAYNE MCGREGOR-RANDOM DANCE
Entity

Vero e proprio evento è l’arrivo di Random Dance, la più acclamata compagnia inglese grazie alla genialità del suo creatore e coreografo, Wayne McGregor. Talento eclettico, che spazia dal lavoro con il Royal Ballet (di cui è coreografo residente) ai film di Harry Potter, dalle regie al Teatro alla Scala ai musical di Andrew Lloyd Webber, McGregor raccoglie in Entity un gruppo di artisti multidisciplinari di prim’ordine: musica, scenografia, luci e video accompagnano la danza verso una poetica sintesi di affascinante unicità.

Guarda un assaggio dello spettacolo cliccando qui

foto di Ravi Deepres


12/12/2008 – ore 21.15
Spazio Multimediale San Francesco

VIDEO DANCE
Moving Virtual Bodies


progetto in collaborazione con Anticorpi XL

La danza è l’esaltazione delle caratteristiche del corpo, il suo calore, la sua espressività. Della tecnologia digitale è invece la tendenza a smaterializzare, ad allontanare dalla realtà e dal corpo in particolare. Tra danza e tecnologia si costituisce, quindi, un corto-circuito creativo e problematico. L’appuntamento con la videodanza, tramite la presentazione di film realizzati dai più interessanti autori della scena internazionale, è il momento privilegiato per interrogare la relazione non solo tra arte e tecnica, ma più profondamente tra corpo e tecnologia.
Il programma delle proiezioni è curato da Gitta Wigro.

Clicca qui per ulteriori informazioni

Proiezioni:

INEARTHIA
Dir. Simon Halbedo, Nazario Branca, Maren Sandmann, Switzerland, 2006, 2’30”
SHAKE OFF
Dir. Hans Beenhakker, Netherlands, 2007, 9’
AQUA GYM
Dir. Simon Green, UK, 2002, 4’
EXCELLENT BEAUTY
Dir. The Honey Brothers, UK, 2005, 6’23”
NIGHT PRACTICE
Dir. Susanna Wallin, UK, 2006, 3’
FISTICUFFS
Dir. Miranda Pennell, UK, 2004, 11’
DAYNIGHTLY THEY RE-SCHOOL YOU THE BEARS POLKA
Dir. Lucy Cash, Lin Hixton, UK, 2005, 9’30”
NASCENT
Dir. Gina Czarnecki, Australia, 2005, 9’
VARIACIONS EN UNA RECTA
Dir. Miquel Àngel Raio, Spain, 2006, 11’
THEN/NOW
Dir. Simon Ellis, New Zealand, 2007, 1’

foto da AQUA GYM


15/12/2008 – ore 21.15
Teatro Rossini

Balletto dell’Opera della Moldavia
Lo schiaccianoci

E’ la sera della vigilia di Natale. Nella casa del borgomastro di Norimberga, Clara e Fritz, i suoi due figli, stanno adornando l’albero… Prende così il via la magia immortale de Lo schiaccianoci, che non smette di affascinare grandi e piccini per la purezza della sua narrazione, la ricchezza scenografica, la varietà degli effetti speciali e i preziosi costumi. Yuri Grigorovich, celebre coreografo del Teatro Bolshoi, ha messo in scena questa versione con il Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera della Moldavia nel ’98; da allora il balletto viene portato in tournée in tutto il mondo, riscuotendo un grandissimo successo di critica e pubblico.


23/01/2009 – ore 21.15
Teatro Rossini

Balletto Nazionale di Pechino
Danze classiche cinesi

Un appuntamento entusiasmante per l’altissimo livello tecnico-acrobatico è lo spettacolo del Balletto Nazionale di Pechino. La principale compagnia statale della Cina ha esplorato sia l’ambito della danza tradizionale sia quello dell’opera classica cinese, per elaborare infine un nuovo repertorio, nel quale si alternano danze liriche e acrobatiche, di antica tradizione e riferite alle diverse etnie.

 


13/02/2009 – ore 21.15
Teatro Annibal Caro

Le Supplici-Fabrizio Favale
Kauma

Fabrizio Favale è danzatore di grande esperienza e coreografo dotato di fervente curiosità. In Kauma (“calore ardente del sole” in greco) oggetto della sua indagine è un Oriente immaginato, in cui i corpi richiamano bassorilievi di templi indù. I cinque interpreti danno accelerazione fisica a immagini baluginanti di una luce rarefatta che definisce, insieme a musiche incalzanti, spazi e azioni di un altrove fascinoso.


18/03/2009 – ore 21.15
Teatro Rossini

Carolyn Carlson
Blue Lady revisited

Blue lady, viaggio metaforico tra i momenti salienti di una vita, è un assolo mitico di Carolyn Carlson che da più di vent’anni tocca l’anima degli spettatori di tutto il mondo, cristallizzandone sogni, aspirazioni ed emozioni. La Carlson ha scelto oggi, in un’ideale staffetta, di affidarne la sua magia a Tero Saarinen, carismatico inteprete e coreografo finlandese, profondamente legato a lei per origine, storia ed estetica.

foto di Anna Solé

 


02/04/2009 – ore 21.15
Teatro Annibal Caro

NUOVA DANZA ITALIANA
Anticorpi Explo
Tracce di giovane danza d’autore


Una nuova generazione di artisti rende particolarmente eccitante lo scenario attuale della danza italiana. Ecco la ragione di questa sorta di microfestival della durata di una sola sera, che vede la presenza di quattro esperienze tra le migliori emerse nella principale manifestazione italiana del settore, la Vetrina della giovane danza d’autore curata dal network Anticorpi XL.

Programma:
SCHUKO
Here you are!
SILVIA GRIBAUDI
Unattimo
TECNOLOGIA FILOSOFICA
YY
HELEN CERINA
F.S.A. Fakeness Selfdestruction Anticlimax

foto da Here you are!

Clicca qui per il programma dettagliato

2007/2008

24/11/2007 – ore 21
Teatro Annibal Caro

ANTICORPI EXPLO
Tracce di giovane danza d’autore

COSTOLA [studio]
un progetto di e con Francesca Burzacchini
produzione Le-gami
ALTRO PICCOLO PROGETTO DOMESTICO
di e con Ambra Senatore
produzione ALDES, Mosaicodanza/Interplay
À ELLE VIDE
con Teodora Castellucci, Agata Castellucci
coreografia, scena, costumi di Teodora Castellucci
musiche originali Demetrio Castellucci
luci Eugenio Resta
L’INCONTRO [estratto]
uno spettacolo di e con Laura Scudella e Juri Roverato

foto di Federica Giorgetti/centrale Fies


01/12/2007 – ore 21
Teatro Rossini

ELEONORA ABBAGNATO, HERVÉ MOREAU & ÉTOILES E SOLOISTS DELL’OPÉRA DI PARIGI
Gala

Eleonora Abbagnato, prima ballerina italiana a ricoprire il ruolo di “première danseuse” nel prestigioso ensemble francese, assieme ad alcuni tra i migliori ballerini dell’Opéra mettono in scena un inedito “Gala” in cui, con la loro tecnica impareggiabile, si confrontano anche con la coreografia contemporanea esprimendo un fascino incontenibile. Hervé Moreau, ‘Danseur Étoile’ dell’Opéra di Parigi, è una delle stelle dell’ensemble, recentemente insignito del Prix du Public per l’anno 2002 e del premio Benois de la Danse 2007 per l’interpretazione di Armand ne La Dame aux Camélias di John Neumeier.


13/12/2007 – ore 21
Teatro Rossini

DANIEL EZRALOW
Why be extraordinary when you can be yourself

“Why be extraordinary when you can be yourself” – diretto e coreografato da Daniel Ezralow – è uno spettacolo dal grande impatto visivo che si avvale delle più moderne tecnologie scenografiche. L’espressività dell’opera è frutto della ricerca e dell’inedita sperimentazione tra tecniche diverse e stili contrapposti, da sempre tratto distintivo dell’arte di Ezralow. Virtuosismo, energia, sensualità, freschezza: la danza torna ad essere espressione di gioia, per lasciare nello spettatore il segno indelebile di un’esperienza unica ed irripetibile.


14/12/2007 – 15/12/2007 ore 21
Spazio Multimediale San Francesco

VIDEO DANCE. Moving Virtual Bodies
la video arte nella danza contemporanea

”Video Dance. Moving Virtual Bodies” è un progetto che promuove la video arte nella danza contemporanea. Ad un programma di dance film realizzati da alcuni tra i più interessanti autori della scena internazionale, si affianca un workshop per coreografi e videomaker previsto in ciascuna delle città in cui viene presentato il progetto – e che coinvolge artisti, curatori ed esperti del settore in una ricerca intensiva sulle applicazioni della video danza creata per i film, per le installazioni di arte visiva contemporanea, per le performance di danza. In ogni città coinvolta vengono proiettati i film, selezionati in ambito internazionale dalla curatrice Gitta Wigro e suddivisi in due programmi per il pubblico in due appuntamenti serali. La proiezione è accompagnata da una introduzione e dibattiti. Il progetto è promosso da Operaestate Festival Veneto con Amat, Teatro, Comunale di Ferrara, Associazione Cantieri, Riccione TTV – Performing Arts on Screen, a cura di Gitta Wigro, con il sostegno di British Council e Anticorpi XL Network per la Giovane Danza D’Autore.
14.12
Tra i film proiettati: “Elyas”, Katy Pendlebury, 2006, UK, 3’ / “Gold”, Rachel Davies, 2004, UK, 10’ / “Rewind”, Gunilla Heilborn & Mårten Nilsson 2003, Sweden, 5’ / “The Incomplete Autobiography”, Rajyashree Ramamurthi, 2004, UK , 4’ / “We got old”, Rachel Davies, 2003, UK, 10’ / “Seize”, Gianluca Bonomo, 2005, UK/Italy, 10’ / “The Cost of Living”, Lloyd Newson, 2004, UK, 35’.
15.12
Tra i film proiettati: “Suite”, Juan Bernardo Pineda, 2003, Spain, 5’ / “Alt I Alt”, Torbjorn Skarild, 2003, Norway , 4’40” / “Montevideoaki”, Octavio Iturbe, 2005, Spain, 5’30” / “A5”, Frederic Lombard, 2004, Switzerland/France, 5’ / “Apparato 01”, Simon Wilkinson and Miriam King, 2002, 1’ / “Exoshpere”, Nic Sandiland and Simon Aeppli, UK, 2002, 1’.

immagine di Frederic Lombard


23/02/2008 – ore 21
Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA VIRGILIO SIENI
Sonate Bach

La Compagnia Virgilio Sieni porta in scena “Sonate Bach”: undici coreografie che corrispondono ad undici date emblematiche della storia contemporanea, messe in scena con la suggestione consueta dell’arte di Virgilio Sieni e accompagnate dalle “Sonate” di Bach eseguite dal vivo. Le undici danze che si succedono hanno l’aspetto di ballate; allo stesso tempo sono una continua dedica ‘in memoria’, riferita agli eventi che segnano iconograficamente il tessuto coreografico. Una danza che qui afferma lo sforzo di evocare da queste macerie di esistenza una bellezza impossibile e paradossale, da cesellare con lo strumento etico e politico per eccellenza: il gesto.


14/03/2008 – ore 21

Teatro Rossini

BALLETTO DI SOFIA
La bella addormentata

Il Balletto Nazionale di Sofia è alla soglia del suo ottavo decennio. Sin dalla sua nascita il balletto bulgaro sintetizza nelle sue ricerche la scuola classica russa e la libera ed espressiva danza tedesca. Il Balletto Nazionale Bulgaro è stato ospite in decine di paesi in tutto il mondo ed è stato riconosciuto sia dal pubblico che dalla critica come uno dei complessi più prestigiosi depositari della grande tradizione classica. Passi, movimenti, figure di cristallina purezza formale e di esaltante e mai gratuito virtuosismo tecnico concorrono a restituire, sulla cerimoniosa musica di Cajkovskij, l’intreccio della fiaba e i suoi simboli.


28/03/2008 – 29/03/2008
Teatro Annibal Caro

JAN FABRE
Quando l’uomo principale è una donna

Nato e cresciuto ad Anversa, dove tutt’oggi vive e lavora, Jan Fabre è un artista conosciuto per il suo versatile contributo in ambito artistico. Performer, regista di teatro ed opera, coreografo, editore, autore ed artista visivo di fama internazionale, Fabre è attivo come performance artist fin dagli anni ‘70, quando metteva in scena quelle che chiamava “performance private” in una tenda nel giardino della casa dei genitori. L’ispirazione artistica di Jan Fabre ha coinvolto fin dagli esordi la passione per il teatro, l’opera e la danza. Ad oggi la realizzazione dei suoi progetti teatrali e coreografici viene sostenuta da Troubleyn, teatro ed associazione di ricerca artistica istituita da Fabre ad Anversa. Nello spettacolo “Quando l’uomo principale è una donna” Jan Fabre crea la tensione tra femminile e maschile attraverso movimenti di forte carica espressiva.


23/04/2008 – ore 21
Teatro Rossini

BALLETTO DELL’ACCADEMIA DEL TEATRO ALLA SCALA

La chiusura della rassegna è affidata al Balletto dell’Accademia del Teatro alla Scala. Il 2008 coincide con un’importante ricorrenza per la città di Civianova. Ricorre infatti l’ottantesimo anno dalla morte di Enrico Cecchetti avvenuta nel 1928 proprio mentre teneva una lezione agli allievi di danza della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala. Non poteva quindi esserci modo migliore per rendere omaggio al grande maestro che ospitare un “Gala”, in esclusiva regionale, interpretato da alcune delle più luminose stelle della Scuola di Ballo più prestigiosa d’Italia. L’appuntamento vuole essere una vera e propria celebrazione dell’arte della danza per una serata che si annuncia irripetibile.

foto di Luigi Gasparroni / Archivio Civitanova Danza

2006/2007

14/10/2006 – ore 21.00
Teatro Rossini

Civitanova Danza & Eurosuole
EUROGALA’

[prima assoluta]

con

Maria Alexandrova & Artem Shpilevsky
Bolshoi Ballet [Russia]

Lucia Lacarra & Cyril Pierre
Bayerisches Staatsballet [Germania]

Agnès Letestu & Hervé Moreau
Ballet National de l’Opéra de Paris [Francia]

Agnes Oaks & Thomas Edur
English National Ballet [Inghilterra]

Yumiko Takeshima & Raphael Coumes-Marquet
Dresden SemperOper Ballet[Germania]

Artisti dalle migliori compagnie europee per una serata irripetibile, che ripercorre – in un ideale viaggio antologico – le tappe più salienti ed emozionanti della storia del balletto. L’occasione è un doppio festeggiamento: il traguardo del decennale per la rassegna Civitanova Danza tutto l’anno e i trent’anni di una grande azienda come Eurosuole s.p.a. di Germano Ercoli, che ha scelto di regalare questo evento alla città. Le due anime di Civitanova Marche – quella culturale e quella imprenditoriale – unite per aggiungere un altro importante tassello alla storia della “città della danza”.

promozione e distribuzione International Music

foto di Anthony Crickmay

 


24/11/2006 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA ENZO COSIMI [Italia]
Hell… Yeah

[prima ed esclusiva regionale]
Il suo talento irriverente non si $B%F%#(B lasciato intimorire neanche dall’ufficialit$B%F(B� della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Torino trasmessa in mondovisione, in cui ha trasformato il “principe bello” della danza, Roberto Bolle, in una sorta di inquietante divinit$B%F(B� marina. E’ Enzo Cosimi, il pi$B%F%1(B radicale ma anche “il pi$B%F%1(B coreografo tra i coreografi della nostra danza di ricerca” secondo la definizione di Marinella Guatterini. ”Hell… Yeah”, nato in collaborazione con “Civitanova Danza”, parte dalla fascinazione dell'”Ecclesiaste”, forse il pi$B%F%1(B sconcertante testo biblico sull’esistenza umana. “L’intento $B%F%#(B creare spazi emotivi tra suono/musica e visione, sottolineando la capacit$B%F(B� della scrittura del corpo ad infiltrarsi in altri linguaggi artistici.”


14/01/2007 – ore 17 e ore 21
Teatro Rossini

TEATRO ACCADEMICO DI STATO DEL BALLETTO CLASSICO DI MOSCA [Russia]
Lo Schiaccianoci


27/01/2007 – ore 21.00
Teatro Rossini

PRINCIPALS E SOLOISTS DEL ROYAL BALLET DI LONDRA [Inghilterra]
Omaggio al Royal Ballet

[prima ed esclusiva regionale]
Il Royal Ballet è la maggiore compagnia di balletto britannica, ma anche una tra le più celebrate del mondo. In occasione del 75° anniversario della sua fondazione, un prezioso gruppo dei suoi interpreti ha raccolto in questa serata brani dei più importanti coreografi inglesi presenti nel vasto repertorio della compagnia. Ballerina di intenso temperamento drammatico e forte presenza scenica, fulcro della serata è l’italiana Mara Galeazzi, miglior ballerina italiana all’estero per il premio “Danza & Danza 2006”, che in pochi anni ha scalato tutta le gerarchia della prestigiosa compagnia, fino ad esserne nominata principal dancer nel 2003.


17/02/2007 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

ISMAEL IVO [Brasile]
Delirium of a childhood

[prima ed esclusiva regionale]
È una statua o un essere umano? È questa la prima domanda che ci si pone guardando lo scultoreo Ismael Ivo (interprete di incredibile magnetismo, coreografo di fama internazionale e da due anni direttore della Sezione Danza della Biennale di Venezia) nel folgorante assolo “Delirium of a childhood”. Solo un artista così espressivo poteva tirar fuori immagini in danza di un’infanzia spaventosa, piena di privazioni ma anche di ingenua vivacità, di disperazione e della vitalità del colore dei sogni. Da San Paolo a Berlino – dove attualmente vive – passando per New York, la formazione di Ivo intreccia modern dance, butoh e teatrodanza tedesco, che si fondono con le sue radici afrobrasiliane, dando origine a una performance di imbarazzante intensità.


30/03/2007 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

QUASI STELLAR / APOSTOLIA PAPADAMAKI [Grecia]
The Beauty Series
[prima ed esclusiva regionale]
Un’indagine cruda e sensuale sul corpo umano. Corpi nudi, come appena nati, istintivi e frementi, totalmente innocenti, farfalle in lotta per schiudere la crisalide che li imprigiona. La donna, l’uomo e il mito della loro unità – l’ermafrodito – sono i tre temi che dominano altrettanti assoli di cui si compone questo spettacolo prepotente e dolcissimo, che esplora la contraddizione tra immagine e identità, demolendo lo sguardo pornografico per rivelare l’esistenza, l’unicità e soprattutto la disarmata bellezza del corpo. Ne è autrice Apostolia Papadamaki, coreografa e danzatrice di origine greca, nominata dal Ministero della Cultura greco Presidentessa della Scuola Statale di Danza, ma soprattutto artista in prepotente ascesa sulle scene europee per la ricerca incessante di nuovi orizzonti nell’ambito della coreografia.

Thanks to
HELLENIC CULTURE ORGANIZATION
MINISTRY OF CULTURE


15/04/2007 – ore 21.00
Teatro Rossini

PRIMI BALLERINI E SOLISTI DEL TEATRO ALLA SCALA
Gala

A testimonianza dello speciale rapporto che unisce il Teatro alla Scala di Milano a Civitanova Danza (a partire dalle ripetute ospitalità al concorso “Civitanova Danza per Domani”, organizzato con la Scuola di Ballo), la chiusura della decima rassegna invernale è affidata ad alcuni tra i migliori ballerini del teatro scaligero, il cui Corpo di Ballo è diretto con attenzione e passione da Frédéric Olivieri. Stelle della danza si alterneranno in un galà che attinge brani dalla grande tradizione classica come dagli incontri con la nuova coreografia italiana ed europea.

2005/2006

29/10/2005 – ore 21.00
Teatro Rossini

SCUOLA DI BALLO DEL TEATRO ALLA SCALA [Italia]
Galà per Enrico Cecchetti

prima ed esclusiva regionale

Un’istituzione che rimane un punto di riferimento per i ballerini di tutto il mondo: la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, di cui il maestro Enrico Cecchetti è originario di Civitanova Marche – fu direttore dal 1925 fino al giorno della sua scomparsa, tre anni più tardi. Lo spettatore avrà l’opportunità di vedere alcuni dei migliori ballerini di domani; ancora a scuola, ma sorprendentemente maturi e in grado di rappresentare uno spettacolo di alto livello. Fra loro forse si nasconde un’ètoile, un mito non ancora celebrato, ma che oggi ha in più il fascino, l’energia e la freschezza dell’adolescenza.


18/11/2005 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA SIMONA BUCCI [Italia]
I rimasti
coreografia di Simona Bucci

prima assoluta
coproduzione di Civitanova Danza

Il disperato tentativo di un uomo di ridare vita al corpo inanimato del suo amico, del quale non accetta la morte. Lo trascina come la carcassa di un animale, lo avvinghia a sè con la forza dell’illusione della vita, dando origine ad una danza fatta di pietà, rabbia e tenerezza. Con questo struggente duetto Simona Buccisi è aggiudicata il prestigioso titolo di “Coreografo d’Europa”, preludio ad uno spettacolo che verrà completato nelle strutture di Civitanova Danza. Prendendo spunto da un dipinto di Angelo Morbelli – Il Natale dei rimasti -, la coreografia evoca lancinanti atmosfere esistenziali, andando a comporre un affresco di rara intensità.


26/11/2005 – ore 21.00
Teatro Rossini

SHEN WEI DANCE ARTS [Cina/U.S.A.]
Connect Transfer

coreografia di Shen Wei

Affermatosi come uno dei maggiori talenti della scena mondiale, il cinese Shen Wei, coreografo di punta dell’ultima generazione americana, ha conquistato anche il pubblico italiano nelle recenti apparizioni alla Biennale di Venezia. Gli spettatori rimangono incantati dalle fluide evoluzioni e dalle incredibili contorsioni della sua compagnia, che dà prova di uno stile innovativo e geniale.Connect Transfer, il suo ultimo lavoro, è un sorprendente e originale incontro tra le diverse arti – danza, architettura, scultura e pittura -, salutato al debutto da scroscianti applausi e standing ovation finale.


17/01/2006 – 18/01/2006 – ore 21.00
Teatro Rossini

AEROS [U.S.A./Romania]
Aeros
I campioni olimpionici della Federazione Rumena di Ginnastica Artistica e Ritmica nelle coreografie di Moses Pendleton, David Parsone e Daniel Ezralow

Spettacolo di corpi magnifici, sensuali, volteggianti nello spazio per sfidare ogni legge fisica: questo è Aeros. Corpi in movimento, corpi in tensione, perfette e flessibili sculture colte nell’atto supremo di staccarsi da terra e conquistare la leggerezza del volo. Un viaggio attraverso le più incredibili e impensabili possibilità fisiche e atletiche dell’uomo. A vincere è il ritmo travolgente di musiche appositamente composte, pulsazioni trascinanti che infondono agli atleti un’energia sconosciuta, condotta e plasmata dalla surreale immaginazione di Pendleton (leader dei mitici Momix), dalla fantasia scultorea di Ezralow e dalla vulcanica vivacità di Parsons


27/01/2006 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

HENRI OGUIKE DANCE COMPANY [Inghilterra]
New works
coreografie di Henri Oguike

prima ed esclusiva italiana

Conosciuto in Inghilterra come uno dei più talentuosi coreografi e ballerini della scena contemporanea, Henri Oguike sa avvolgere il pubblico attraverso un inedito dialogo tra la componente musicale e il lavoro dei danzatori, giovani pieni di voglia di spingere i propri corpi oltre ogni limite, coniugando una grande energia al virtuosismo. Dopo il successo nel festival estivo, Oguike torna a Civitanova per una residenza in cui adatterà agli spazi del teatro lavori presentati fino ad ora solo nelle chiese; coreografie in cui la musica sacra conferisce nuovo spessore e un ulteriore tocco di eleganza alla sua danza.


21/03/2006 – ore 21.00
Teatro Rossini

BJM DANSE/BALLETS JAZZ DE MONTREAL [Canada]
The Stolen Show
coreografia di Crystal Pite

esclusiva regionale

Tra le maggiori compagnie canadesi, BJM Danse/Ballets Jazz de Montreal ha da tempo allargato il suo raggio d’azione, arrivando a confrontarsi con le più dinamiche tendenze della danza contemporanea. “Affascinante e coinvolgente in ugual misura” così la stampa ha accolto il debutto di The Stolen Show, in cui la versatilità l’audacia del corpo di ballo incontrano la celebre coreografa Crystal Pite. Vero studio sulle possibilità del movimento in cui si mescolano eclettismo e raffinata ispirazione, all’interno di questa ironica coreografia si alternano le magistrali improvvisazioni eseguite dai quattordici dotatissimi ballerini della compagnia.

Per ulteriori informazioni sulla compagnia e sul programma, cliccare su “in scena”


07/04/2006 – ore 21.00
Teatro Rossini

IÑAKI URLEZAGA & BALLET CONCIERTO [Argentina]
Don Chisciotte
coreografia di Marius Petipa e Alexandr Gorski

Per diversi anni ètoile del Royal Ballet di Londra, Urlezaga si è imposto nel mondo come il nuovo astro argentino del balletto. Virtuoso e brillante, dotato di una prestante figura scenica, esibisce al tempo stesso una tecnica classica spettacolare, presentandosi come uno degli interpreti più completi nel panorama della danza maschile di oggi. Con la sua compagnia, Ballet Concierto, presenta uno dei titoli classici più amati, Don Chisciotte restando del tutto fedele alla storica versione di Petipa, soprattutto nei brani più celebri del balletto.

2004/2005

22/10/2004 – Teatro Annibal Caro

DIXIE FUN DANCE THEATRE [U.S.A.]
The thinnest woman wins
coreografia di Dixie FunLee Shulman

Coreografa e performer irriverente, la newyorkese Dixie FunLee (per la prima volta in Italia, con una breve tourn�e organizzata da Civitanova Danza e Amat) porta in scena � con contagiosa ironia � un�esilarante sfida alla morale corrente, esibendo la propria esperienza di �artista grandi forme�. Lo spettacolo sviluppa una caustica riflessione sul corpo umano, ribellandosi alle imposizioni del consumismo e soprattutto rifiutando gli stereotipati canoni di bellezza femminile, dall�eccessiva magrezza al terrore per inappropriate pelosit�.


23/10/2004 – Teatro Annibal Caro

DIXIE FUN DANCE THEATRE [U.S.A.]
workshop performance “The winner & the others”
Dal 12 al 23 ottobre Dixie FunLee terr� al Teatro Annibal Caro un laboratorio di danza – The winner & the others [La vincitrice e le altre] – per ‘donne comuni’ di tutte le et�, di tutte le taglie, di tutte le razze, con o senza esperienze di danza in cui s�imparer�, pi� che a danzare, a stare un po� meglio con se stesse.


14/11/2004 – Teatro Annibal Caro

IJODEE DANCE COMPANY [Nigeria]
Ido ‘Olofin – Ori
coreografie di Adedayo Muslim Liadi

Adedayo Muslim Liadi � coreografo, danzatore, percussionista e acrobata, poliedricit� che conferisce ai suoi spettacoli una carica di grande energia e ritmo coinvolgente. Il gruppo attinge alla danza e alla musica tradizionali per tracciare nuovi percorsi nella coreografia africana, caratteristica che l�ha portato a vincere il primo premio all�ultima edizione dei prestigiosi �Rencontres chor�graphiques de l�Afrique et de l�Oc�an Indien�. L�appuntamento civitanovese – in prima ed esclusiva italiana – nasce dall�importante collaborazione con il festival Dance Umbrella di Londra e con il Black Dance Festival di Vienna.


17/12/2004 – Teatro Annibal Caro

OLGA PONA – CHELYABINSK CONTEMPORARY DANCE [Russia]
Duet from “Sketches from Nature” / Waiting / Staring into Eternity
coreografie di Olga Pona

Olga Pona � per la prima volta in Italia, a Roma e Civitanova Marche � ha inventato per la sua compagnia un linguaggio di danza raffinato ed emozionante, che mescola forza e sensualit�. Pur traendo ispirazione dalla difficile realt� di un paese che, persa la sua ideologia, sta cambiando velocemente, la coreografa riesce ad elevare questo spunto ad un livello poetico pi� alto, attraverso lo sguardo nostalgico e sognante proprio del popolo russo. Uno spettacolo al cuore della danza.


11/03/2005 – Teatro Rossini

BALLET FLAMENCO EVA YERBABUENA [Spagna]
Eva
coreografia di Eva Yerbabuena

Un insieme di voci, suoni, tocchi, movimenti, espressione suprema del sentimento, senza regole n� misure. �Il flamenco non � altro che lasciare il cuore in balia della vita�: � Eva Yerbabuena � giovane ma gi� affermata artista di culto sulla scena europea – a parlare cos� di una danza tradizionale a cui � capace di infondere nuova energia e vitalit�. Eva � talmente intensa e di tale impatto emotivo che con un solo gesto pu� creare un mondo. Una nuova occasione per lasciarsi ammaliare dall�affascinante e poliedrico universo del flamenco.


09/04/2005 – Teatro Rossini

TERO SAARINEN COMPANY [Finlandia]
Borrowed light
coreografia di Tero Saarinen

Coreografo e ballerino di fama mondiale, Saarinen unisce sensibilit� di pensiero e bellezza del movimento, dando vita ad una danza molto originale e raffinata. Con la presentazione di “Borrowed light”, nuovo lavoro per sedici artisti – danzatori e cantanti – (coproduzione internazionale, che vede Civitanova Danza tra i partners), si conclude il progetto che lo ha visto protagonista del festival estivo, in cui sono state presentate le prime tracce del lavoro. � stato scritto al riguardo: �Una danza che sa commuovere ed elettrizzare. Un indimenticabile succo di energia, di emozioni, tra tensione classica e disciplinata morbidezza orientale�.

2003/2004

04/12/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini

PAUL TAYLOR DANCE COMPANY [U.S.A.]
Airs / Company B / Promethean Fire

coreografie di Paul Taylor

Definito dalla critica “il maggiore coreografo americano vivente”, Paul Taylor – con il suo sguardo ironico e sempre attento alla società – ha saputo creare un suo universo gioioso e tagliente. Dopo l’incontro con i giovani della “Taylor 2” (ospiti al festival estivo nel 2001) approda finalmente sui palcoscenici della città la sua compagnia primaria, è una delle più eccitanti, innovative e splendide compagnie di danza del mondo intero secondo il “New York Times”.


19/12/2003 – ore 21.00
Teatro Rossini

SUSANNE LINKE & URS DIETRICH [Germania]
Tanz-dis-tanz

di e con Susanne Linke e Urs Dietrich

Susanne Linke è, con Pina Bausch, la massima esponente del Teatro-Danza espressionista tedesco. La sua danza, così ariosa e spettacolare, non fa vedere quante difficoltà e quanta forza occorre per poterla eseguire. Coreografa acclamata ma anche favolosa ed elegante danzatrice, la Linke interpreta al Teatro Annibal Caro “Tanz-dis-tanz”, uno spettacolo in cui la danza virtuosa dialoga con le possibilità tecniche della proiezione. Alla danza come mezzo di espressione artistica si aggiunge la tecnica di montaggio, di animazione e elettronica del video. Con lei nello spettacolo anche Urs Dietrich – direttore del Bremer Tanztheater – raffinato ed intenso interprete del “mondo danzato” della Linke.


19/02/2004 – ore 21.00
Teatro Rossini

PARSONS DANCE COMPANY [U.S.A.]

direttore artistico David Parsons

La Parsons Dance Company è fondata nel 1987 – E’ riuscita a lasciare un segno nell’immaginario teatrale collettivo e a creare coreografie divenute veri e propri “cult” della danza mondiale. Con Moses Pendleton e i suoi Momix, David Parsons è il coreografo che ha portato nel balletto moderno uno spirito nuovo, fatto di energia, potenza fisica, ottimismo perfezione tecnica. Il risultato è che ogni spettacolo della sua compagnia si trasforma in una vera festa per il pubblico. Per la prima volta a Civitanova Marche, la compagnia stupirà con le sue creazioni acrobatiche ricche di magici effetti, sospensioni nell’aria e vivacissime incursioni nel mondo surreale e circense, alternate a dolci danze su melodie sud americane.


03/03/2004 – ore 21.00
Teatro Annibal Caro

RAGHUNATH MANET [India]
Pondichéry

coreografia e musica di Raghunath Manet

Originario di Pondichéry, regione dell’India, Manet è considerato il Nureyev indiano. Molto apprezzato per aver rinnovato e introdotto per la prima volta il concetto di coreografia nel “bharata natyam”, è ritenuto uno dei migliori rappresentanti di questa arte millenaria, danza classica del Sud dell’India. Straordinario danzatore ed ottimo musicista, è uno dei rari artisti capace di condurre due carriere parallele con eccellenti risultati. Dotato di un corpo scultoreo, questo esteta del gesto e dell’espressività accende ad ogni performance il pubblico che vi assiste: le sue recenti apparizioni ad Avignone e a Parigi sono state un trionfo. “Pondichéry” è più di uno spettacolo, è un vero inno alla vita che trasporta lontano mille miglia dal mondo di tutti i giorni, in un universo fatto di ritmo, musica e danza.


26/03/2004 – ore 21.00
Teatro Rossini

SHEKETAK [Israele]

ideazione e coreografia Danny Rachom & Zahi Patish

Sheketak: corpi in movimento su un ritmo elettrizzante. Lo spettacolo è una miscela esplosiva in cui la danza acrobatica, su musica rock e hip-hop suonata dal vivo dagli stessi ballerini, produce un’atmosfera incandescente grazie alla straordinaria bravura degli esecutori. Le mani battono freneticamente sul corpo, su pentole appese per aria: tutto serve per suonare, per muoversi ma anche per giocare. Presente nei festivals internazionali di tutto il mondo ed ospite dei maggiori network televisivi, Sheketak ha debuttato in Italia al Teatro Olimpico di Roma lo scorso aprile. Un inno alla libertà, fisicità allo stato puro. Una compagnia giovane per i “giovani” di tutte le età.

2002/2003

19/11/2002 – ore 21.00

Teatro Rossini

WIM VANDEKEYBUS / ULTIMA VEZ [Belgio]
Blush
coreografia, regia e scene di Wim Vandekeybus
musiche David Eugene Edwards


29/11/2002 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA MICHELE POGLIANI [Italia]
Hellzapop
idea e progettazione Paolo Demitry Federica Mastrangeli e Michele Pogliani
coreografia di Federica Mastrangeli e Michele Pogliani
musica originale Paolo Demitry


15/01/2003 – ore 21.00

Teatro Rossini

BALLETTO DI ROMA [Italia]
Giulietta e Romeo
coreografia di Fabrizio Monteverde
musica di Sergej Prokofiev
con Raffaele Paganini e Monica Perego


24/01/2003 – ore 21.00

Teatro Enrico Cecchetti

COMPAGNIA NATURALIS LABOR [Italia]
2, Rue des pommes
coreografie di Luciano Padovani
musiche originali Diego Dall’Osto


07/02/2003 – ore 21.00

Teatro Rossini

BALLET NATIONAL DE MARSEILLE / MARIE CLAUDE PIETRAGALLA [Francia]
Ni Dieu ni Maître
Omaggio a Léo Ferré nel 10°
Anniversario della morte
coreografia di Marie-Claude Pietragalla
[prima ed esclusiva italiana]


01/04/2003 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

ETOILES E SOLISTI DEL BAYERISCHES STAATSBALLETT [Germania]
Galà di danza contemporanea
coreografie di Hans Van Manen, Jirí. Kylian, John Neumeier, William Forsythe, Ben Van Cauwenbergh
musiche di A. Pärt, C. Debussy, J. S. Bach, E. Satie, J. S. Bach, J. Brel

2001/2002

18/11/2001 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

WIM VANDEKEYBUS / ULTIMA VEZ [Belgio]
Scratching the inner fields
coreografia di Wim Vandekeybus


16/12/2001 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA MICHELE POGLIANI [Italia]
Coppelius. Based on a true story
coreografia di Michele Pogliani
in collaborazione con TEATRI DI CIVITANOVA e AMAT
[prima nazionale]


14/02/2002 – ore 21.00

Teatro Enrico Cecchetti

GEMELLI DE FILIPPIS [Italia / Germania]
A.null
coreografia di Giuseppe e Michele De Filippis
[esclusiva nazionale]


21/03/2002 – 22/03/2002, ore 21.00

Teatro Annibal Caro

LEONE BARILLI & BOCA NUA [Italia / Brasile]
Quilombo dos palmares
coreografie di Leone Barilli e Boca Nua


13/04/2002 – ore 21.30

Teatro Rossini

COMPAGNIA ANTONIO MARQUEZ [Spagna]
Despues de Carmen – Boda Flamenca
coreografie di Antonio Marquez

2000/2001

19/01/2001 – 20/01/2001 ore 21.00

Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA KAROLE ARMITAGE [U.S.A.]
Armitage Gone! Dance
coreografie di Karole Armitage
[esclusiva nazionale]


23/03/2001 – ore 21.00

Teatro Enrico Cecchetti

REBECCA MURGI [Italia]
Io sono Shake
coreografia di Rebecca Murgi
CRT in collaborazione con Teatri di Civitanova e Amat


10/04/2001 – ore 21.00

Teatro Rossini

JULIO BOCCA & BALLETTO ARGENTINO [Argentina]


18/04/2001 – 19/04/2001 ore 21.00

Teatro Annibal Caro

LEONE BARILLI [Italia]
Ione 2001
Teatri di Civitanova e Amat
[prima nazionale]

1999/2000

12/12/1999 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

ATERBALLETTO [Italia]

“Pression”
coreografia di Mauro Bigonzetti
“Steptext”
coreografia di William Forsythe
“Canzoni”
coreografia di Mauro Bigonzetti


22/02/2000 – ore 21.00

Teatro Rossini

MOMIX [U.S.A.]
Passion 2000
coreografia di Moses Pendleton


10/03/2000 – ore 21.00

Teatro Enrico Cecchetti

LEONE BARILLI [Italia]
Identità. Lo spirito è un osso
Lavori di trasmissione

coreografie di Leone Barilli

1998/1999

24/01/1999 – 29/01/1999 ore 21.00

Teatro Annibal Caro

COMPAGNIA ABBONDANZA – BERTONI [Italia]
PROGETTO SULLA DANZA CONTEMPORANEA
dal 25 al 29 gennaio Stage
29 gennaio Appunti per uno studio de “Lo spirito folletto”
di Cesare Cecchetti
[dimostrazione dello stage]


05/03/1999 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

YOUNG SOLOISTS OF NEW YORK CITY BALLET [U.S.A.]
Serata Balanchine
“Apollo” / “Tchaikowsky pas de deux” / Pas de deux dall’Atto II de
“Il Lago dei Cigni” / “Stars and Stripes” – pas de deux / “Who cares?”
coreografie di George Balanchine

1997/1998

06/02/1998 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

MAXIMILIANO GUERRA [Argentina]


05/04/1998 – ore 21.00

Teatro Annibal Caro

ASSOCIAZIONE SOSTA PALMIZI [Italia]
Piume
coreografia di Vasco Mirandola, Giorgio Rossi, Simone Sandroni